facebook rss

Gimbo Tamberi, cinque gare in meno
di un mese con debutto al Palaindoor

ANCONA - Il campione azzurro, oro europeo e primatista italiano dell’alto, gareggerà oltre che 'in casa', in Slovacchia e in Repubblica Ceca in vista degli Europei indoor di Torun in Polonia a marzo
Print Friendly, PDF & Email

Gimbo Tamberi (foto Colombo/Fidal)

 

 

Cinque gare in meno di un mese per Gianmarco Tamberi. L’oro europeo indoor e primatista italiano dell’alto ha ufficializzato oggi la propria agenda di competizioni in vista degli Europei indoor di Torun (Polonia, 5-7 marzo). Lo fa sapere una nota stampa della Fidal. Prima della rassegna continentale nella quale si presenterà da campione in carica, “Gimbo” sarà impegnato ad Ancona sabato pomeriggio in diretta streaming su atletica.tv e poi martedì 2 febbraio a Banska Bystrica (Slovacchia), venerdì 5 a Nehvizdy, nei dintorni di Praga (Repubblica Ceca), mercoledì 17 a Torun sulla pedana degli Euroindoor e quindi nel weekend del 20-21 febbraio di nuovo ad Ancona per gli Assoluti indoor. Intanto al Palaindoor il debutto stagionale è fissato alle 17.15 di sabato, senza pubblico, come previsto dalle attuali norme di contenimento del virus: “Gareggiare a porte chiuse per me è particolarmente strano perché la presenza del pubblico mi esalta tanto, ma ormai siamo abituati a questa situazione – le parole del saltatore azzurro che esordirà con il nuovo club dell’Atl-Etica San Vendemiano – La condizione generale è buona, fisicamente sto bene anche se non ho potuto fare il consueto stage invernale in Sudafrica. Dal punto di vista tecnico c’è ancora qualcosa da sistemare, ma i test serviranno anche a questo. Voglio arrivare agli Europei al meglio per onorare l’oro di Glasgow 2019”. In pedana con Tamberi sono annunciati anche Eugenio Meloni (Carabinieri), 2,20 di recente al Palaindoor, Nicholas Nava (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) e l’allievo Mattia Furlani (Studentesca Rieti Milardi).

Molto ricco il programma agonistico del weekend negli impianti di tutta Italia. Ad Ancona, domenica, è atteso l’esordio per diversi azzurri nei 1500 metri: il tricolore all’aperto Joao Bussotti (Esercito) e quello indoor Yassin Bouih (Fiamme Gialle) insieme a Mohad Abdikadar (Aeronautica) e David Nikolli (Caivano Runners). Sempre nel mezzofondo, ma sulla pista di Padova, sabato è il giorno del debutto per Federica Del Buono che riparte dai 1500 metri. La 26enne vicentina dei Carabinieri, bronzo agli Europei indoor nel 2015, era rientrata un anno fa su questa distanza in 4:18.84. Ad Ancona domenica nelle gare di velocità sono iscritte la quattrocentista Ayomide Folorunso (Fiamme Oro), stavolta nei 200 a pochi giorni dal buon test sui 60 di Modena in 7.50, e la sprinter Johanelis Herrera (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), ancora sui 60 dopo essere tornata in azione sabato scorso a Padova con 7.51. Da seguire poi i 400 metri, anche nell’ottica delle staffette azzurre: tra gli uomini comincia la sua stagione il campione italiano indoor Michele Tricca (Fiamme Gialle), con Giuseppe Leonardi (Carabinieri), Mattia Casarico (Cus Pro Patria Milano) ed Eusebio Haliti (Esercito), invece al femminile di nuovo in pista Virginia Troiani (Cus Pro Patria Milano) con la gemella e compagna di club Alexandra Troiani, entrambe subito al personale con 53.68 e 54.14, oltre all’ostacolista Linda Olivieri (Fiamme Oro) e alla ventenne Elisabetta Vandi (Fiamme Oro) che affronterà anche i 200 metri.

Nell’asta a Padova secondo atto stagionale domenica tra Roberta Bruni (Carabinieri), che proverà la rincorsa completa dopo aver saltato 4,35 nel debutto di Ancona con quella ridotta, e Sonia Malavisi (Fiamme Gialle), per riscattare il 4,00 dell’ultimo confronto e tornare sulle misure del 4,45 di due settimane fa, ma è annunciata anche la tricolore indoor Elisa Molinarolo (Atl. Riviera del Brenta). Nel peso al via il 2021 della pesista Chiara Rosa (Fiamme Azzurre), 52 maglie azzurre e 27 titoli assoluti in carriera, che oggi compie 38 anni. L’astista Max Mandusic (Fiamme Gialle) va in pedana per migliorare il 5,30 iniziale ad Ancona dove nel triplo sono attesi i primi salti per Dariya Derkach (Aeronautica), invece è rinviato il debutto della primatista italiana juniores Veronica Zanon (Assindustria Sport Padova) che punta alla rassegna tricolore promesse.

Tornando alle corse, domenica sui 3000 metri di Padova al via Ludovica Cavalli (Bracco Atletica) e Martina Merlo (Aeronautica), ambedue in forma nei 1500 di Ancona rispettivamente con 4:17.70 e 4:20.27, mentre è annunciato l’esordio di Isabel Mattuzzi (Fiamme Gialle) e Giulia Aprile (Esercito), tra gli uomini di Samuele Dini (Fiamme Gialle). Dopo le prime uscite su distanze più lunghe arriva il momento di provare gli 800 per Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata), con Giordano Benedetti (Fiamme Gialle) al maschile. Nei 60 ostacoli in gara la ventenne Costanza Donato (Bracco Atletica), già scesa a 7.41 sulla distanza piana, invece sabato ad Ancona toccherà di nuovo ad Angelika Wegierska (Atl. Firenze Marathon) e Giulia Latini (Carabinieri). A Firenze doppio impegno del decatleta Dario Dester (Carabinieri), alle prese nel weekend con 60 ostacoli e salto con l’asta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X