facebook rss

Furti e danni al Piano:
scassinati altri distributori automatici

ANCONA - Dopo le macchinette di piazza Ugo Bassi, danneggiate venerdì sera, ieri pomeriggio è toccato a quelle di corso Carlo Alberto. Sono due quelle messe ko. Le immagini del sistema di videosorveglianza hanno ripreso il ladro in azione
Print Friendly, PDF & Email

Il frame del ladro in azione

 

Si allunga la scia di danneggiamenti e furti ai danni dei locali che ospitano i distributori automatici. Dopo il raid compiuto venerdì sera alle macchinette di piazza Ugo Bassi, sabato pomeriggio è toccato a quelle di Two Break Zone di corso Carlo Alberto. Messi fuori uso due distributori, da uno il ladro è riuscito a prendere un modico bottino. Per il furto di venerdì, la polizia era riuscita ad arrestare un 32enne pugliese senza fissa dimora. Dopo la convalida dell’arresto avvenuta sabato mattina in tribunale, l’uomo è stato rimesso in libertà con fissazione del processo al 5 marzo. Il sospetto, ancora tutto da provare con i dovuti accertamenti degli inquirenti, è che il 32enne possa essere lo stesso bandito dell’assalto ai distributori di corso Carlo Alberto. La tuta nera e il cappuccio scuro ripreso dalle telecamere del Two Break zone sembrano essere in sintonia con l’abbigliamento del malvivente ammanettato dalla polizia lo scorso venerdì. Il furto in corso Carlo Alberto è stato messo a segno attorno alle 15,15. Il ladro avrebbe scassinato due distributori, rompendo anche le gettoniere, a mani nude. Nel farlo, si è ferito perchè sulla pavimentazione sono state trovate tracce di sangue. Ad avvertire la titolare, Alessandra Marchetti, è stato un cliente attorno alle 17,40. Di lì, la chiamata al 113 e l’intervento delle Volanti della questura e dalla Scientifica per i rilievi del caso. «Purtroppo questi – ha detto la titolare – sono i rischi del mestiere che si corrono. Se andrò a fare denuncia? Senza ombra di dubbio, è mio dovere di cittadina. Compiere un furto in pieno pomeriggio, di giorno, è l’atto di una persona sfrontata». Altri furti ai distributori sono stati registrati a fine gennaio: il 23 i ladri hanno colpito in via Marconi e al chiosco-tabacchi di fronte al parcheggio degli Archi; il 29 di nuovo sotto i portici di via Marconi, al chiosco degli Archi e a Torrette.

(fe.ser)

Danni alle macchinette del caffè

 

Furto al distributore automatico di caffè: 32enne in arresto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X