facebook rss

«No profitti sulla salute,
vaccini subito»
Striscioni davanti alle sedi Asur
(Foto)

BLITZ dei centri sociali in otto città marchigiane: «Denunciamo la fallimentare politica del presidente Acquaroli che ha ridotto in poche settimane le Marche in un lazzaretto a cielo aperto»
Print Friendly, PDF & Email

I manifesti a Jesi

Blitz dei centri sociali davanti alle sedi Asur: apposti striscioni e volantini. «Stop brevetti, vaccini subito», «No profitti sulla salute». Questo il contenuto dei messaggi comparsi questa mattina a Fano, Senigallia, Ancona, Jesi, Fabriano, Macerata, Civitanova Marche e Porto San Giorgio. «Vaccini subito per mettere sotto critica quel disegno globale e criminale di privatizzare la salute e demolire il welfare – hanno spiegato i centri sociali in una nota -. Contemporaneamente, denunciamo la fallimentare politica del presidente Acquaroli che ha ridotto in poche settimane le Marche in un lazzaretto a cielo aperto, con gli ospedali quasi al collasso. Infatti, ad oggi, le Marche sono le prime tra le regioni italiane per posti letto occupati nelle terapie intensive e numero dei ricoveri nei reparti Covid. Son invece tra le ultime per numero di dosi di vaccino somministrate. Alla faccia delle Marche sicure! Nonostante la durissima condizione epidemica e le difficoltà conseguenti per lazione politica, non si può restare in silenzio, chiusi in casa, davanti a 100mila morti. Sarebbe non solo colpevole, sarebbe complice».

Presidio a Senigallia

Il presidio a Jesi

Asur Ancona

Presidio a Macerata

Presidio a Fano

Presidio a P.San Giorgio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X