facebook rss

Cassonetti in fiamme vicino
all’ingresso della Corte d’Appello:
sul rogo c’è l’ombra del dolo

ANCONA - L'allarme è scattato oggi alle 17.30 in via Zappata. Sul posto vigili del fuoco e Polizia locale che visionerà le telecanere del circuito di videosorveglianza della Guardia di Finanza e degli stessi uffici giudiziari
Print Friendly, PDF & Email

 

Incendio di cassonetti in via Zappata, all’angolo con via Giosuè Carducci nel tardo pomeriggio ad Ancona. E’ l’ennesimo episodio nell’arco di mesi che viene registrato nella strada del centro città che conduce all’ingresso laterale della Corte d’Appello. L’allarme è scattato intorno alle 17.30 di oggi alla centrale del 115 e sul posto hanno lavorato i vigili del fuoco della sala comando dorica per spegnere le fiamme che nel momento di massima virulenza del rogo, hanno raggiunto l’altezza di quasi 1.5 metri e  che hanno danneggiato l’intornaco esterno di un palazzo privato. Sarebbero tre i cassonetti andati distrutti: due erano contenitori per i rifiuti indifferenziati e uno per la raccolta della plastica.  C’è l’ombra del dolo sulla vicenda sebbene i pompieri, a fuoco spento, non abbiano  trovato alcun innesco che lo comprovi. Le circostanze però lasciano ipotizzare che si sia trattano dell’azione di una mano dolosa e l’intervento in loco di una pattuglia della Polizia locale è stato determinante per avviare le indagini. Sulla strada sono accese le telecamere  del Comando della Guardia di Finanza e della stessa Corte d’Appello. I filmati dei due circuiti di video sorveglianza saranno visionati nella speranza che possano fornire elementi utili a chiarire le cause del fuoco e a individuare gli eventuali autori.

(ultimo aggiornamento alle ore 19.35)

(foto Giusy Marinelli)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X