facebook rss

Bilancio 2021, piano antenne
ed elezioni Cda Campana
al voto della Sala Gialla

OSIMO - Torna a riunirsi oggi pomeriggio il Consiglio comunale per la discussione di temi d'attualità. Michela Staffolani (FdI) perplessa sull'abbattimento della quota fissa della tariffa delle mense scolastiche: «Misura che amplia la disparità di trattamento tra famiglie»
Print Friendly, PDF & Email

Il consiglio comunale di Osimo convocato in video conferemza lo scorso 18 gennaio

 

 

Torna a riunirsi oggi pomeriggio alle 18.30 in video conferenza il Consiglio comunale di Osimo con una seduta fiume che dovrà approvare di bilancio di previsione 2021, il Piano delle Antenne ed eleggere i tre rappresentanti di competenza comunale (due di maggioranza e uno di minoranza) per il nuovo Consiglio d’amministrazione dell’Istituto Campana per l’Istruzione permanente. Invariate le aliquote e detrazioni Imu come le addizionali Irpef. Il Canone unico patrimoniale (canone di concessione pubblicitaria e Tosap per aree mercatali) sarà azzerato, come la Tosap per i dehors dei locali e sarà dimezzato al 50% nel bilancio pluriennale fino al 2022 qualora non arrivassero le esenzioni dallo Stato, mentre l’occupazione del suolo pubblico sarà ridotta del 25% nel 2021 agli ambulanti e sarà a sviluppo progressivo per i cantieri edili. Nel Piano triennale delle opere pubbliche al voto dei consiglieri spiccano i progetti per la nuova Primaria di Campocavallo, del bypass di Padiglione (via Linguetta-ponte sul Musone), all’acquisto dei locali Fattorini da ristrutturare per trasformarli in nuova sede della biblioteca comunale. Il bilancio di previsione 2021 prevede infine la cancellazione della quota fissa delle mense scolastiche.

Michela Staffolani

E su quest’ultimo punto torna ad esprimere più di una perplessità FdI. «Purtroppo è come temevamo: l’abbattimento della quota fissa delle mense scolastiche, per alcune fasce di reddito, non comporterà alcuno sconto.- sottolinea Michela Staffolani, portavoce di Fratelli d’Italia Osimo – Come confermato anche dall’ assessore Paola Andreoni, ogni fascia Isee avrà un rincaro differente sulla quota pasto; questo comporterà un progressivo assottigliamento dello sconto avuto con l’eliminazione della quota fissa, fino ad azzerarlo per le fasce Isee superiori trentamila euro. Non solo, delibera alla mano, facendo una simulazione, abbiamo potuto constatare come per le fasce massime, con due figli che usufruiscono della refezione scolastica, il costo da pagare sarà di circa 10 euro in più al mese rispetto all’anno in corso. Una misura che contribuisce ad ampliare la disparità di trattamento tra famiglie. Sarebbe stato più equo, a nostro avviso, tagliare di 4 euro la quota fissa, pari al costo sostenuto da chi effettua tempo prolungato. Forse il risparmio sarebbe stato più contenuto per alcuni, ma uguale e chiaro per tutti».

Piano Antenne e 5G: ecco dove saranno installate

Biblioteca comunale nei locali Fattorini: «Progetto di prestigio per Osimo»

Gilberta Giacchetti entra nel Cda dell’Istituto Campana

Appaltati i lavori per il bypass comunale di Padiglione, cantiere al via a maggio

Tariffe mense, via la quota fissa: «Il gioco delle tre carte?»

Bilancio 2021-2023, il sindaco: «Il Rinascimento osimano è alle porte»

Bilancio 2021-2023: sconti Tosap su aree mercatali e dehors, tariffa progressiva per i cantieri

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X