facebook rss

Addio a Gabriele Priori,
tecnico del Comune:
«Colonna portante della città»

ANCONA - Si è spento all'età di 64 anni all'ospedale di Torrette. Era il punto di riferimento per l'organizzazione di eventi e spettacoli, nonchè socio onorario di Nie Wiem. Il sindaco Mancinelli: «Un uomo riservato e disponibile, amato da associazioni, artisti, operatori che ne richiedevano sempre la presenza ai loro eventi»
Print Friendly, PDF & Email

Gabriele Priori

 

Si è spento nella notte all’ospedale di Torrette Gabriele Priori, tecnico del Comune di Ancona. Aveva 64 anni ed era un punto di riferimento per l’allestimento di iniziative ed eventi targati dall’amministrazione. Era ricoverato al nosocomio da qualche giorno, a seguito di alcune complicanze. A ricordare Priori è stato il sindaco Valeria Mancinelli: «Chiunque abbia partecipato attivamente alla vita della nostra comunità conosceva Gabriele Priori. Un tecnico straordinario, un uomo riservato e disponibile, amato da associazioni, artisti, operatori che ne richiedevano sempre la presenza ai loro eventi. Perdiamo una colonna portante della città, di quelle che stanno dietro le quinte permettendo alle cose di andare avanti». A piangere la scomparsa del 64enne, anche l’associazione Nie Wiem. «Questo straordinario tecnico comunale è diventato socio onorario dell’associazione per la mirabile professionalità con cui ha seguito molte delle manifestazioni dell’organizzazione, in particolare le quindici edizioni del poesia festival La Punta della Lingua, co-organizzato con il Comune di Ancona. Le sue doti umane e la sua perizia di fonico lo hanno reso un beniamino dell’Associazione, che lo ricorderà ufficialmente alla prossima edizione del festival. Apprezzato da artisti di primo piano della scena italiana, come l’attrice e poetessa Mariangela Gualtieri, entusiasta del lavoro di Priori perché capace di rispondere al suo perfezionismo, per le sue scelte audio ha ricevuto i complimenti dai più grandi poeti del mondo, come lo statunitense Billy Collins, il tedesco Dürs Grunbein, la rumena Ana Blandiana e l’inglese Carol Ann Duffy, per citarne solo alcuni. Con la sua straordinaria opera Gabriele Priori ha dimostrato che il pubblico può raggiungere le vette dell’eccellenza assoluta, realizzando nei fatti il dettato costituzionale e valorizzando al meglio i beni comuni. Resterà un esempio non solo per la nostra città ma per chiunque voglia realizzare, come lui ha fatto mirabilmente, l’articolo 9 della Costituzione, promuovendo la cultura con amore sconfinato e certosina cura».

(Redazione CA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X