facebook rss

Ginnastica nei parchi per gli anziani,
aiuti alle famiglie per i centri estivi:
«Nessuno escluso per la ripartenza»

OSIMO - La vice sindaco Paola Andreoni illustra tutte le iniziative che l'Assessorato ai Servizi sociali ha messo in campo per l'estate rivolte a tutte le età
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

 

«Il motto per l’estate 2021 a Osimo è “Nessuno escluso per la ripartenza”. Diverse le iniziative estive messe in campo dall’Amministrazione comunale che interessano tutte le età. E, come lo scorso anno, l’amministrazione comunale intende sostenere le famiglie che decidono di far frequentare ai loro figli i centri estivi. Ci stiamo organizzando per definire i requisiti di accesso al contributo e l’intenzione è quella di farci rientrare il maggior numero possibile delle famiglie. Un sostegno particolare sarà poi offerto alle famiglie che hanno figli con disabilità».Entro la fine dell’estate arriverà un avviso per dare sostegni al pagamento dei centri estivi per le famiglie di Osimo che ne avranno usufruito. Ad annunciarlo è l’assessore ai servizi sociali Paola Andreoni, vice sindaco di Osimo, che riassume le iniziative promosse da Comune, Asso e Ambito sociale 13 per la bella stagione.

Il vice sindaco di Osimo, Paola Andreoni

«Per i più giovani, i centri estivi che l’Amministrazione comunale sta organizzando in collaborazione con l’azienda speciale Asso saranno effettuati presso i Centri Aquilone di Via Molino Mensa e di Osimo Stazione. – spiega l’Andreoni – Un terzo centro estivo riguarderà la frazione di Passatempo e dal mese di luglio anche alla scuola materna del Muzio Gallo. L’impegno dell’amministrazione comunale per i centri aquilone sia estivo che invernale è di circa 150.000€ a cui va aggiunto l’impegno economico che sarà direttamente elargito alle famiglie che ne faranno richiesta. Gli iscritti per l’estate 2021 hanno quasi raggiunto quota 200». La novità inoltre riguarda la collaborazione con l’Associazione Omphalos per realizzare il primo centro estivo per bambini/ragazzi con bisogni educativi speciali presso la Scuola dell’Infanzia “Girotondo”di Osimo. «Nel Centro Diurno Fonte Magna che riprenderà a pieno ritmo con orario completo per gli ospiti, sarà previsto un soggiorno marino non residenziale per tre giorni alla settimana (non consecutivi) . – agggiunge la vice sindaco – Ma il sostegno alle famiglie sarà anche dato a chi deciderà di far frequentare un centro estivo proposto anche dalle associazioni sportive e culturali. Per i giovani adolescenti più grandi si ripropone come lo scorso anno il progetto “Ci sto aF-Fare fatica” . il progetto organizzato dal Csv marche che vedrà coinvolti i giovani in lavori di manutenzione dei beni comuni . In particolare quest’anno ci si concentrerà sui giochi situati nei parchi cittadini. E’ fissato per giovedì il sopralluogo con i tecnici per valutare il da farsi. I giovani saranno seguiti da tutor esperti che insegneranno loro piccoli lavori di manutenzione»

La ginnastica dolce per anziani nei parchi di Osimo

C’è insomma tanta voglia di ripartire «e lo vogliamo fare mettendo al centro i ragazzi/e e anche gli adulti anziani. Infatti per la prima volta ( primo comune della provincia? )si può parlare di un particolare “centro estivo” per ultra65enni ai quali sono riservati corsi di ginnastica dolce all’aperto nei parchi. Una realtà che già negli altri paesi europei è da tempo sviluppata e vede una partecipazioni numerosa. I corsi saranno tenuti da personale esperto della fondazione Don Carlo Gnocchi dell’Istituto Bignamini che già da tempo collabora con il Comune di Osimo. Di solito i corsi venivano svolti in inverno in palestra ,ma per due anni , a causa del Covid, sono saltati. Ecco allora l’idea dell’assessore ai servizi sociali Paola Andreoni , di recuperare il tempo perduto in estate. L’obiettivo è duplice offrire con il movimento benessere, prevenzione, socialità e nello stesso tempo vivere in maniera nuova il verde della nostra città dando un’anima agli spazi urbani disponibili». Sempre per gli anziani anche quest’anno, grazie all’impegno dell’associazione Arcobaleno riprendono i soggiorni estivi sostenuti con un contributo dell’Amministrazione comunale.

«Non va trascurato poi l’impegno dell’Assessorato ai servizi sociali per quanto riguarda il piano Scuola estiva organizzato dagli Istituti scolastici – chiude Paola Andreoni – ai quali è già stata comunicata la disponibilità a garantire l’assistenza educativa scolastica durante il periodo estivo agli studenti con disabilità che frequenteranno le attività proposte dalle scuole. Esprimo soddisfazione per tutto ciò che siamo riusciti a mettere in campo per l’estate 2021 . Abbiamo pensato a tutte le fasce di età . voglio anche sottolineare l’importanza del lavoro di rete con gli altri enti ( Csv Marche, Istituto Bignamini, Azienda speciale Asso, Associazione Omphalos, Istituti scolastici) che ci permette di offrire le numerose iniziative».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X