facebook rss

«L’arrivo della Msc?
Un segno di rinascita per la nostra regione»

ANCONA - Il commento del capogruppo FdI in Consiglio Regionale in merito all'avvio della stagione crocieristica
Print Friendly, PDF & Email

Msc Splendida

«L’attracco della Msc Splendida al porto di Ancona rappresenta un bel segnale, di rinascita anche dal punto di vista turistico per l’intera nostra Regione», questo il commento del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale delle Marche, Carlo Ciccioli, che ieri mattina ha partecipato alla tradizionale cerimonia del Maiden call insieme alle principali autorità.

Carlo Ciccioli

«Ho ascoltato con attenzione tutti gli interventi che si sono succeduti durante la cerimonia e ho colto favorevolmente il progetto che la Compagnia ha in animo per il Porto di Ancona, una sorta di “home port” attraverso una concessione per 25 anni che porterà le Marche a poter contare su un flusso turistico, con i relativi scali, di quasi 400mila croceristi a stagione. Un bacino turistico importante non solo per la costa, ma per l’intero territorio regionale, Provincia di Ancona in primis. Solo ieri, sono stati organizzati tre pullman che hanno portato i croceristi a visitare il centro storico di Ancona e l’entroterra, in particolare la Riviera del Conero».
Serve ora focalizzare l’attenzione sulle infrastrutture necessarie. «Come ha dichiarato il managing director di Msc, Leonardo Massa, occorre che vengano potenziati i collegamenti diretti con ferrovia e aeroporto – conclude il presidente del gruppo consiliare di FdI – in modo tale da potenziare il piano di sviluppo industriale del Porto di Ancona e, di conseguenza, del progetto della compagnia».

«Nave Splendida per splendida città», l’ammiraglia Msc è la più grande mai salpata da Ancona (Foto)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X