facebook rss

Rinnovo carte d’identità:
in arrivo app per la prenotazione

OSIMO - E' la soluzione pensata per tagliare le attese a telefono dei servizi anagrafici. Il Comune ha assunto un dipendente nel 2020 per attivare la terza postazione di rilascio dei documenti ma il software e la strumentazione di competenza del Ministero dell’Interno non sono ancora arrivati
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Pugnaloni mostra la carta d’identità elettronica

 

 

Per evitare le attese nella prenotazione dell’appuntamento con l’ufficio anagrafe, il Comune di Osimo a breve renderà operativa una app che consentirà di pretnotarsi,  evitando le telefonate per fissare il giorno di ritiro o rinnovo del documento in maniera digitale, da un semplice smartphone. Gli uffici ricevono ancora su prenotazione e ad ingressi limitati per via dell’emergenza sanitaria. «Per ridurre le attese dei servizi anagrafici nei mesi scorsi il Comune aveva assunto un dipendente per una terza postazione di consegna delle carte di identità, ma il software e la strumentazione di competenza del Ministero dell’Interno da quando sono disponibili le carte di identità elettroniche, non sono ancora arrivati. – fa sapere una nota del Comune – La richiesta avanzata dal Comune nel 2020 è in attesa che la risposta positiva del Ministero si traduca nell’effettiva consegna dei dispositivi necessari».

Per quanto riguarda invece l’accesso agli atti urbanistici, aumentati in maniera esponenziale con i bonus ristrutturazioni varati dallo Stato, il Comune di Osimo sta continuando l’opera di digitalizzazione di tutto l’archivio urbanistico.«L’intenzione è di incaricare un consulente esterno che, nei prossimi due anni, si occuperà unicamente di digitalizzare tutti gli atti emessi dagli uffici tecnici negli ultimi 100 anni. – sottolinea il sindaco Simone Pugnaloni – Un lavoro enorme, che richiederà tempo, ma che progressivamente consentirà di ridurre drasticamente le attese per i professionisti del settore. Inoltre verranno rinforzati gli uffici con un ingegnere aggiuntivo che arriverà tramite mobilità all’ufficio Suap e un altro all’ufficio Lavori pubblici, a partire dal prossimo mese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X