facebook rss

Quartiere del Piano passato al setaccio
dai carabinieri con le unità cinofile
Salvini: «Arrivano rinforzi in provincia»

ANCONA - I militari del Reparto Operativo della Compagnia dorica insieme ai colleghi di Pesaro hanno svolto perlustrazioni per tutta la mattina. Il leader della Lega annuncia il potenziamento dell'organico delle forze dell'ordine con «più di 15 donne e uomini in divisa da metà luglio a metà settembre»
Print Friendly, PDF & Email

Un’anziana residente mentre si rivolge ad un carabiniere

 

di Alberto Bignami 

 

Sono iniziati questa mattina presto, proseguendo poi fino alle 13 inoltrate. I carabinieri del Reparto Operativo della Compagnia di Ancona, insieme ai colleghi dell’Unità Cinofili di Pesaro, hanno controllato e perlustrato il quartiere del Piano.
Il servizio, che continuerà a ripetersi pure nei prossimi giorni, ha visto impegnati anche carabinieri in servizio in borghese.
I militari dell’Arma hanno dunque controllato diverse persone tra via Giordano Bruno, la piazzetta ex Cinci e corso Carlo Alberto. Molte sono state quelle identificate. La presenza della divisa dell’Arma, ha portato anche tanti residenti ad avvicinarsi ai carabinieri per spiegare le varie problematiche vissute quotidianamente nel quartiere. Ubriachi e tossicodipendenti che si ritrovano costantemente sotto i porticati delle palazzine ex Cinci o sulla scalinata della chiesa dei salesiani, per bere birra e spacciare ma anche per dormire. C’è poi, soprattutto la sera, chi lascia i cani in libertà. Cosa che ovviamente non tutti gradiscono, soprattutto quando si porta il proprio al guinzaglio.

I carabinieri in corso Carlo Alberto

Sono state dunque tante le tematiche affrontate ma, principalmente, quelle riguardanti la mancanza della percezione di sicurezza.
Questa mattina il rione del Piano si è improvvisamente “ripulito” grazie proprio alla presenza ben visibile dell’Arma, giunta con diverse pattuglie, che ha fatto allontanare immediatamente quanto avevano qualcosa da nascondere. La presenza dei carabinieri è stata ben accolta. Diversi anche i commercianti che hanno espresso i propri timori ai militari dell’Arma, suggerendo i punti più critici del quartiere di cui comunque i carabinieri erano già a conoscenza e stavano esaminando.

I carabinieri sotto ai porticati delle palazzine ex Cinci

I controlli dunque proseguiranno con costanza, grazie anche al supporto dei colleghi Cinofili. A tal riguardo, proprio oggi il leader della Lega, Matteo Salvini, ha reso noto che «In provincia di Ancona sono in arrivo rinforzi con più di 15 donne e uomini in divisa che andranno ad arricchire l’organico delle Forze dell’Ordine da metà luglio a metà settembre. È una risposta concreta – ha detto commentando il piano di potenziamento dei servizi di vigilanza estiva – alle necessità del territorio in vista del periodo turistico, fortemente voluta dal sottosegretario all’Interno con delega alla Pubblica Sicurezza Nicola Molteni. Con la Lega al governo – ha concluso -, ecco rinforzi di polizia, carabinieri e Guardia di Finanza. Rinforzi che si sommano a nuove assunzioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X