facebook rss

Strada Provinciale del Conero
‘sorvegliata speciale’ nel week end

SIROLO - Su richiesta del sindaco Filippo Moschella nell'ultimo fine settimana sono partiti i controlli della Polstrada con multe per gli automobilisti indisciplinati sulla strada che corre verso le località della Riviera del Conero
Print Friendly, PDF & Email

I controlli della polizia sulla Strada del Conero

 

Lo scorso fine settimana sono entrate nella fase operativa le intese coordinate da Prefettura, forze dell’ordine e Comuni di Sirolo e Ancona per la prevenzione degli incidenti mortali nel periodo estivo lungo la Strada Provinciale 1 del Conero, che spesso hanno coinvolto motociclisti. Dopo l’individuazione delle necessità, effettuata nel corso del Comitato per l’ordine e la Sicurezza pubblica allargato ai sindaci, organizzato nelle scorse settimane dalla Prefettura, e la richiesta formale dei Comuni di Ancona e Sirolo, competenti per la Strada del Monte Conero, il Prefetto di Ancona Darco Pellos ha disposto i servizi di polizia stradale. Il Questore di Ancona Giancarlo Pallini e il Dirigente della Sezione della Polizia Stradale di Ancona, Francesco Cipriano, hanno coordinato la pianificazione del potenziamento dei servizi preventivi, espletati con l’impiego di dispositivi mobili di rilevazione della velocità, facendo ricorso agli agenti della Sezione Polizia Stradale di Ancona, della Polizia Provinciale e della Polizia Locale, che hanno operato nelle giornate di sabato e domenica nei tratti di competenza dei Comuni di Ancona e Sirolo. Sono state controllate diverse decine di veicoli, fra cui motoveicoli.  Alcuni conducenti sono stati multati per violazioni al codice della strada. «Finalmente – commenta il sindaco Moschella- dopo tante notizie riguardanti i comportamenti scorretti di alcuni motociclisti, che mettono a repentaglio la propria vita, quella dei conducenti di auto e biciclette e quella dei pedoni che camminano lungo la strada per raggiungere i sentieri del Monte Conero, con la sinergia delle forze dell’ordine il fenomeno negativo sarà monitorato seriamente per la tutela della pubblica incolumità. Oggi – per Moschella che ringrazia la Prefettura, la Questura, la Polizia Stradale e la Polizia Provinciale per le risorse dedicate al progetto -dopo tante parole è arrivato il momento del fare. Ovviamente, i servizi di controllo proseguiranno per tutta l’estate, quando è maggiore il traffico veicolare e la presenza di turisti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X