facebook rss

Authority sistema portuale,
Mangialardi scrive al ministro

ANCONA – Dopo la 'bocciatura' in Senato della candidatura di Matteo Africano, il capogruppo regionale dem sollecita la scelta di «un nome autorevole per non perdere il treno della ripresa post Covid»
Print Friendly, PDF & Email

Maurizio Mangialardi

 

«Mentre il presidente Acquaroli, dopo aver largamente contribuito a paralizzare l’Authority assecondando gli opachi giochi politici romani del suo partito con la difesa a spada tratta della candidatura di Matteo Africano, non sa far altro che dirsi perplesso, questa mattina ho formalmente scritto al ministro Enrico Giovannini per chiedere un suo intervento volto a sanare il vuoto dirigenziale venutosi a creare dopo la scadenza del mandato di Giampieri». A comunicarlo è il capogruppo regionale del Partito Democratico Maurizio Mangialardi. «In questo momento – spiega il capogruppo dem – i lamenti del presidente Acquaroli e il suo pilatesco scaricarsi di ogni responsabilità, servono solo a perdere ulteriore tempo. È assolutamente necessario, invece, che soprattutto in un frangente così delicato, dettato dalla necessità di agganciare il treno della ripresa post Covid e di intercettare le risorse che giungeranno dal Recovery fund, l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale abbia una guida salda e autorevole. Auspico che il ministro Giovannini prenda in mano la situazione per individuare una nuova figura, questa volta davvero competente e consapevole dei bisogni del territorio che, come chiedono peraltro imprese e organizzazioni sindacali, permetta all’Authority di tornare a rappresentare il perno del tessuto produttivo del porto di Ancona e dello sviluppo della rete dei porti marchigiani».

Presidenza Authority, Mangialardi: «Azzerare l’iter per la nomina di Africano»

Presidenza Authority, ‘bocciata’ in Senato la nomina di Matteo Africano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X