facebook rss

Sul cavalcavia della Ricostruzione
spunta una voragine

ANCONA - Il grosso buco è stato per fortuna segnalato con due birilli e un cartello stradale, ma i pedoni continuano a passare poiché il passaggio non è interdetto seppur pericoloso. Inesistente anche un lungo tratto della ringhiera di protezione
Print Friendly, PDF & Email

La voragine formatasi sul Cavalcavia della Ricostruzione

Anche il cavalcavia della Ricostruzione, che collega piazza Ugo Bassi con piazzale Europa, finisce nella lista di quanto in città sta cadendo a pezzi da un mese a questa parte.
Il percorso pedonale che dà sul lato sinistro guardando verso il Piano, questa sera presentava infatti una grossa voragine segnalata per fortuna ai pedoni, con due birilli e un cartello stradale.
Il camminamento sembra aver ceduto all’improvviso. Dal grosso buco venutosi a formare esce inoltre del gran calore forse causato da due tubature interne oltre che dal clima di questi giorni.
Il piano stradale sembra essersi infatti come sciolto per poi collassare su se stesso. Essendo cavo all’interno, si sprofonderebbe direttamente sulla parte sottostante nel caso in cui non si facesse attenzione. Attorno, la parte non ancora ammalorata, appare invece particolarmente morbida al passaggio.
Lungo il camminamento, a pochi metri dalla voragine, manca inoltre una gran parte della ringhiera di protezione.
Nonostante ciò, c’è chi lo percorre ugualmente poiché della cosa ce se ne accorge solo una volta che ce la si trova di fronte non essendo segnalata né all’ingresso, né all’uscita.
Di sicuro tutto ciò porta a un senso di timore nell’affrontarlo dato che il cavalcavia fa da sovrappasso al quartiere sottostante, quello di Valle Miano.

La ringhiera rotta e la voragine poco più avanti

La voragine formatasi sul Cavalcavia della Ricostruzione

La voragine formatasi sul Cavalcavia della Ricostruzione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X