facebook rss

“Criminali si diventa”,
il film ‘made in Marche’ presentato
alla Mostra di Venezia

LA PELLICOLA prodotta da Sydonia e girata tra Ancona, Civitanova Marche, Fano e Fermo, è sbarcata al Museo M9 in occasione della grande manifestazione della 78esima edizione della Biennale del Cinema
Print Friendly, PDF & Email

Martellini, Tarabelli, Morresi e Antolini alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia

 

E’ stato presentato sabato scorso al Festival del Cinema di Venezia “Criminali si diventa”, film per la regia di Luca Trovellesi Cesana e Alessandro Tarabelli, interamente girato nelle Marche, tra Ancona, Civitanova Marche, Fano e Fermo. Prodotta da Sydonia Production, con il supporto di Subwaylab di Jesi ed HeGo Film di Fano, e la collaborazione di Cna Cinema e Audiovisivo Marche, la pellicola è stata presentata nell’auditorium del Museo M9 in occasione della 78esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale. A Venezia, oltre ai protagonisti Martina Fusaro e Orfeo Orlando, i produttori Fabrizio Renzi e Luigi Lucentini, c’erano anche Alessandro Tarabelli, Andrea Antolini direttore di produzione, Diego Morresi alla direzione della fotografia e Leonardo Martellini della jesina Subwaylab.

Alessandro Tarabelli e Martina Fusaro alla Mostra del Cinema di Venezia

«I commenti sono stati molto buoni – spiega Tarabelli – Le riprese del film sono finite, ora ci mettiamo al lavoro per completare gli ultimi ritocchi e poi il film, tutto made in Marche, è pronto per la distribuzione». La storia di “Criminali si diventa” è quella del furto di un opera d’arte dal valore inestimabile: il gruppo di criminali dovrà mettere in atto il piano perfetto, mettendosi in gioco come “improvvisati” e non come ladri professionisti.

 

Ciak, si gira: le Marche sono il set della commedia ‘Criminali si diventa’

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X