facebook rss

Fiera di San Giuseppe:
green pass e mascherine obbligatori
nell’area della mostra mercato

OSIMO - Il sindaco Simone Pugnaloni, dopo essersi confrontato con il prefetto, ha firmato un'ordinanza che prevede nei giorni del 17, 18 e 19 settembre anche il divieto in tutto il centro storico di vendere per asporto bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro aperti e la detenzione delle stesse, fatta eccezione per le aree dei dehors degli esercizi pubblici e nelle immediate vicinanze
Print Friendly, PDF & Email

Fiera  di San Giuseppe da Copertino (foto d’archivio – Bruno Severini)

 

In vista del prossimo weekend di feste patronali di Osimo e in accordo con la Prefettura, è stata firmata una ordinanza sindacale per limitare quanto possibile occasioni di contagio da Covid-19 e situazioni di degrado e pericolo pubblico. «Considerato che per i giorni 18 e 19 settembre è attesa una grande affluenza in centro storico, – spiega il sindaco Simone Pugnaloni – si rende obbligatorio l’utilizzo di mascherine da parte di chiunque, a qualsiasi titolo, si trovi anche solo occasionalmente negli spazi pubblici ricadenti nell’area di svolgimento della mostra mercato e degli eventi celebrativi delle festività di San Giuseppe da Copertino, ovvero via Lionetta, via Antica Rocca, piazza del Comune, piazza Boccolino, corso Mazzini, piazza Marconi, via Leopardi, piazza Dante e via Saffi. Inoltre, si ritiene necessario regolamentare il consumo di bevande in contenitori di vetro per scongiurare che possano far registrare episodi di uso improprio e che vengano dispersi nelle aree pubbliche e private, i cui frammenti in caso di rottura possono costituire serio pericolo. Per questo nei giorni 17, 18 e 19 settembre è vietato in tutto il centro storico vendere per asporto bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro aperti e la detenzione delle stesse, fatta eccezione per le aree in concessione ai dehors degli esercizi pubblici e nelle immediate vicinanze».

Il sindaco di Osimo ricorda inoltre che sarà vietato «anche l’abbandono in luogo pubblico o aperto al pubblico, in tutto il centro storico, fuori dagli appositi cestini per i rifiuti, di contenitori di bevande e di cibi di qualsiasi genere. La violazione dell’ordinanza, relativamente all’obbligo di uso dei dpi comporta una sanzione amministrativa da 400 a 1.000 euro, mentre rispetto al divieto di vendita d’asporto di contenitori di vetro e di abbandono di contenitori nell’area del centro storico la sanzione è da 25 a 500 euro». Come previsto dalle ultime disposizioni governative, per l’accesso alla fiera e alle aree dei concerti è richiesto il possesso del Green pass, il cui controllo è di libero arbitrio da parte delle forze dell’ordine. Tutto sarà comunque spiegato con apposita cartellonistica che verrà affissa in centro nei giorni 17, 18 e 19 per ricordarlo ai fruitori della mostra mercato.

 

Osimo, civiche benemerenze: tutti i premiati

Feste patronali, biglietti e prenotazioni per i concerti

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X