facebook rss

Studente autistico lasciato
a piedi dallo scuolabus:
mozione delle Liste civiche

OSIMO - L'ha presentata l'ex sindaco Stefano Simoncini per fare chiarezza sulla vicenda avvenuta sabato a Passatempo. Il Cda di Osimo Servizi, gestore del servizio, si scusa: «Abbiamo applicato il regolamento ma valuteremo se ci sono le condizioni per poter far fronte all'esigenza della famiglia del ragazzo»
Print Friendly, PDF & Email

 

Il consigliere comunale di minoranza Stefano Simoncini (Liste civiche) ha presentato una interrogazione consiliare per far luce sulla vicenda  del ragazzino autistico di Osimo, residente a Passatempo,  lasciato a piedi sabato scorso dal trasporto scolastico all’uscita della scuola.

Stefano SImoncini

«Appreso che oltre a non aver effettuato il servizio la famiglia la partecipata del Comune affidataria del servizio non si è neppure premunita di avvisare la famiglia; – scrive l’ex sindaco di Osimo – considerato che il servizio di trasporto scolastico dev’essere garantito per tutti i giorni di scuola, sabati compresi, a tutti gli studenti; che la mancanza di servizio per un ragazzo affetto da problematiche anche solo per un giorno alla settimana è scelta indegna di una città che si dice attenta alle esigenze di persone con disabilità (e che vota mozioni sul superamento delle barriere architettoniche)» l’esponente dei movimenti civici ritiene che «andrebbe severamente richiamata la partecipata affidataria del servizio ai propri obblighi contrattuali». Chiede pertanto all’Amministrazione comunale «se intende assumere provvedimenti verso la partecipata affidataria del servizio affinché sia ripristinato tale servizio; in alternativa se vengano assunte iniziative onde garantire il trasporto alla famiglia di Passatempo esclusa dal servizio e ogni altra famiglia con ragazzi affetti da disabilità».

Il Cda di Osimo Servizi con il sindaco SImone Pugnaloni (in piedi)

Il Cda di Osimo Servizi Spa, società che gestice il trasporto scolastico per la città, oltre a scusarsi «per quanto accaduto e per l’incomprensione che si è venuta a creare nei confronti della famiglia del ragazzo» chiarisce che non appena è pervenuta la richiesta di trasporto scuolabus, dall’ufficio Servizi Sociali del Comune di Osimo, per famiglia interessata, «si è subito interessata per poter far fronte all’esigenza, malgrado il servizio non fosse dovuto, visto che il trasporto doveva essere effettuato da Passatempo, zona di residenza del ragazzo, alla scuola Media Leopardi plesso non di riferimento per la zona di residenza della famiglia. La Società, nella persona del coordinatore, si è subito attivata andando comunque a predisporre il servizio di andata e ritorno nei giorni dal lunedì al venerdì e di sola andata il sabato, così da soddisfare, per quanto possibile, la richiesta della famiglia in questione, malgrado il “Regolamento comunale per il servizio di trasporto scolastico art. 3 comma 8, Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 104 del 21/11/2007”, precisa che – debba essere garantito in ogni caso solo per il plesso più vicino all’abitazione del richiedente».

«Il servizio di trasporto svolto dalla società Osimo Servizi – precisa ancora la S.p.a. – non si riduce alla mera applicazione del regolamento comunale, ma è configurato sempre per dare più di un’alternativa di trasporto in vari plessi risultanti più vicini all’abitazione stessa del richiedente. Osimo Servizi trasporta ogni giorni più di 550 ragazzi nelle scuole del territorio e precisa che il servizio viene espletato sulla base di quanto previsto dal Dm 31/01/97 “Nuove disposizioni in materia di trasporto scolastico” e relativa circolare Ministeriale 23/97 e in base ai principi previsti dalla L.R. 42/92 art. 7 – indirizzi in materia di trasporto scolastico- e alla delib. G.C. n. 418 del 25/03/2003. La Società nell’ottica della massima collaborazione e in concerto con l’ufficio Servizi Sociali del comune di Osimo, valuterà se ci sono le condizioni per poter far fronte all’esigenza della famiglia del ragazzo per il servizio di ritorno nella giornata di sabato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X