facebook rss

Ballottaggio, alle 23 affluenza al 33,47%:
sei punti in meno del primo turno

CASTELFIDARDO – Oggi seggi aperti fino alle 23 e domani fino alle 15. La città alla sfida decisiva per l’elezione del sindaco da scegliere tra Gabriella Turchetti e Roberto Ascani. Entrambi hanno già deposto la scheda nell'urna
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Aggiornamento delle ore 23.10 Una domenica scorsa via con ritmi lenti, in attesa di conoscere il nome del nuovo sindaco di Castelfidardo. Il dato finale della prima giornata di voto del ballottaggio, rielaborato dal D.A.I.T. – Servizi Informatici Elettorali, Contabilità e Contratti del Ministero, ha confermato una fisiologica flessione di votanti anche nella città della fisarmonica. Alle 23, ora di chiusura delle 16 sezioni elettorali cittadine, oggi aveva votato il 33,47% dei 16.027 aventi diritto al voto. Il 3 ottobre alla stessa ora si era espresso invece il 39,55% degli elettori. Domani mattina i seggi riapriranno alle 7 per dire stop alle operazioni di voto alle 15. Poi inizierà lo scrutinio con lo spoglio delle schede.

***

Aggiornamento delle ore 19.15 Alle 19 di oggi i votanti a Castelfidardo hanno già fatto un balzo in avanti passando dall’8,95% di mezzogiorno al 25,78% dei 16.027 aventi diritto, senza riuscire comunque a superare la percentuale del 30,06% registrata due settimane fa al primo turno. Il dato nazionale, ancora parziale, si attesta in questo momento sul 28,07%, cinque punti percentuale in meno rispetto al primo turno.

***

Gabriella Turchetti mentre depone la scheda nell’urna del seggio 7 delle scuole Mazzini

Aggiornamento delle ore 14.45 –  Entrambi i candidati sindaco in corsa per la fascia tricolore hanno già espresso la propria preferenza nel segreto della cabina elettorale. Intorno alle ore 13 di oggi anche la candidata sindaca Gabriella Turchetti si è recata al seggio 7 delle scuole Mazzini per assolvere al diritto di voto. La procedura di voto al ballottaggio è semplificata. Sulla scheda l’elettore dovrà formulare la propria preferenza semplicemente trac­ciando con la matita copiativa un segno sul rettangolo entro il quale è scritto il nome del candidato sindaco prescelto con le rispettive liste collegate. Dopo il sorteggio effettuato lunedì scorso della sotto commissione elettorale di Osimo, nella parte sinistra la scheda per il secondo turno di voto è aperta dal nome e dai simboli di Gabriella Turchetti, quella a destra da Roberto Ascani con simboli.

***

Roberto Ascani mentre depone la scheda nell’urna al seggio 12

Aggiornamento delle ore 12.25 L’affluenza alle urne nella rilevazione di mezzogiorno si è fermata per Castelfidardo all’8,95% mentre il 13 ottobre scorso, alla stessa ora si era già espresso l’11,07% degli aventi diritto (nel 2016 il dato si era attestata all’11.91% ma si votava in un’unica giornata). Secondo le percentuali ancora parziali rielaborate dai Servizi Informatici Elettorali, Contabilità e Contratti del Ministero il dato nazionale si attesterebbe sul 10,73% (13,5% quello di quindici giorni fa). I numeri fidardensi al momento quindi sono sotto la media nazionale.  Stamattina poco prima delle 10.45 si è recato al seggio 12, alla scuola primaria delle Fornaci in via Rossini, Roberto Ascani per deporre la scheda nell’urna.

***

Gabriella Turchetti e Roberto Ascani

Urne aperte, oggi dalle 7 alle 23 e domani dalle 7 alle 15, per il secondo round di voto delle Comunali 2021. Ci sono anche i 16.027 elettori di Castelfidardo (7887 uomini e 8140 donne) tra quelli dei 65 Comuni italiani chiamati a scegliere il proprio sindaco al ballottaggio del 17 e 18 ottobre. Si gioca tutta su uno scarto di appena 141 voti la sfida tra i due antagonisti, Gabriella Turchetti, farmacista di 63 anni, espressione della lista civica Fare Bene per Castelfidardo, di FdI e Lega, attestata al 29,04% dei consensi al primo turno, e Roberto Ascani del M5S e della lista Castelfidardo Futura, consulente web marketing di 44 anni che la insegue con il 27,29%. L’appello per ritornare ai seggi è stato ripetuto con insistenza da entrambi i candidati sindaco e dalle coalizioni di appartenenza, rimaste le stesse di 2 settimane fa non essendo stati ufficializzati apparentamenti. Quindici giorni fa è entrato in cabina solo il 51,64% degli aventi diritto, pari a 8.277 elettori (circa 6 punti percentuale in meno rispetto al 2016) e sono stati esclusi dalla partita finale i candidati sindaco Marco Tiranti (centrosinistra al 25,78%) e Tommaso Moreschi (Solidarietà Popolare al 17,89%).

I seggi elettorali si sono insediati regolarmente ieri pomeriggio. Dopo l’entrata in vigore, venerdì scorso, dell’obbligo di green pass nei luoghi di lavoro, una circolare inviata ai prefetti dal Ministero dell’Interno, ha chiarito che i componenti dei seggi ed i rappresentanti di lista accreditati per il secondo turno di voto non dovranno essere in possesso del certificato verde. L’ufficio elettorale resterà aperto con orario no-stop in queste due giornate di voto. Lo spoglio delle schede inizierà subito dopo la chiusura dei seggi, domani alle 15 e potrà essere seguito in diretta sul maxischermo allestito in piazza della Repubblica e sul sito del Comune di Castelfidardo alla sezione “Elezioni 2021”. Il risultato dovrebbe arrivare già nel pomeriggio. Cinque anni fa per il ballottaggio a Castelfidardo aveva votato il 49,53% contro il 56,93% del primo turno.

(in aggiornamento)

 

Ballottaggio tra Turchetti e Ascani: Castelfidardo torna alle urne per scegliere il nuovo sindaco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X