facebook rss

Pari opportunità nello sport,
Giorgio Farroni e Antonella Bellutti
ospiti all’Iis Laeng Meucci

CASTELFIDARDO - Si sono confrontati con gli studenti il campione paralimpico e l'olimpionica prima donna ad essersi candidata alle elezioni per la presidenza del Coni, per scoprire insieme che c’è ancora tanta strada da fare per abbattere le barriere culturali
Print Friendly, PDF & Email

Iis Meucci Laeng, foto ricordo con tutti i protagonisti del convegno sulle Pari opportunità nella sport

 

Le pari opportunità nello sport: sogno e realtà?’ Se ne è parlato all’Iis Laeng Meucci. «“Pari opportunità” è un principio che regola le competizioni e i giochi, assicurando ai concorrenti -tutti- uguale trattamento e condizioni. – ricorda una nota della scuola – Dovrebbe essere scontato dire, nel 2021, che, soprattutto nello sport, tutti abbiano la possibilità di gareggiare “ad armi pari” in modo che siano solo il talento e le abilità di ognuno a favorire chi vince. Ma l’Italia è un Paese che garantisce un’uniformità di trattamento per tutti coloro che, a diversi livelli, praticano uno sport? Si è parlato di questo, venerdì 15 ottobre all’IIS Laeng-Meucci, e di altri importanti temi legati alle pari opportunità nel mondo dello sport, attraverso un incontro che è stato organizzato in modalità mista, in presenza e online. Grazie alla collaborazione con la Consulta alle Pari Opportunità del Comune di Castelfidardo e con l’Amministrazione comunale, la scuola ha avuto il piacere di ospitare Giorgio Farroni, campione fabrianese di ciclismo, medaglia d’argento alle Paralimpiadi di Tokyo 2020, Antonella Bellutti, prima donna a vincere due medaglie d’oro in due Olimpiadi consecutive e prima donna ad essersi candidata alle elezioni per la presidenza del Coni, e di avere il contributo video di Luisa Rizzitelli, giornalista e presidente di Assist, Associazione Nazionale Atlete».

Giorgio Farroni

Due ore di conversazione, intervallate dai video e dalle tante domande degli studenti, per sottolineare che «c’è ancora tanta strada da fare per abbattere le barriere culturali che esistono nello sport: dal gap nei ruoli dirigenziali, al trattamento che viene riservato alle atlete donne rispetto ai colleghi uomini, – prosegue il comunicato – ai montepremi che sono inferiori, agli stereotipi di genere, spesso rafforzati dai media che decidono a chi dare più visibilità, fino ad arrivare allo sport paralimpico e alle diverse opportunità che in ambito sportivo vengono offerte alle persone con disabilità rispetto ai normoatleti. Con le loro testimonianze di vita ed i loro interventi i relatori ci hanno esortato a non abbassare la guardia, in modo da poter essere anche noi, nel nostro piccolo, ambasciatori e ambasciatrici della parola parità. E dopo aver invitato i nostri ospiti a tornare a trovarci, foto di rito con i presenti e con la splendida medaglia d’argento che ha incoronato campione Giorgio Farroni e che abbiamo potuto osservare per la prima vota da vicino, con stupore ed emozione. Un sentito ringraziamento dunque ad Antonella Bellutti, Luisa Rizzitelli e Giorgio Farroni per il loro contributo così prezioso e la loro disponibilità, ed alla Consulta alle Pari Opportunità del Comune di Castelfidardo per la collaborazione che in questi anni ci ha permesso di offrire ai nostri ragazzi tante occasioni di sensibilizzazione al tema delle pari opportunità. La Commissione, ormai a conclusione del mandato, ha voluto dare in dono a ciascun alunno delle classi partecipanti all’incontro una confezione di biscotti realizzati dal microbiscottificio Frolla, come segno concreto di attenzione verso la cultura della diversità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X