facebook rss

No Green Pass:
continua il presidio in via Mattei

ANCONA - Da venerdì i manifestanti stanno esprimendo il loro dissenso contro l'obbligatorietà della carta verde per poter accedere al lavoro. Ieri, il supporto dell'onorevole Paolo Giuliodori
Print Friendly, PDF & Email

Paolo Giuliodori al presidio

 

Non si ferma il presidio di protesta in via Mattei. Dallo scorso venerdì, i lavoratori di ogni tipo di settore non hanno abbandonato l’area portuale per manifestare contro l’obbligatorietà del Green Pass. E’ stato anche allestito un gazebo al cui interno ci sono scorte di bevande e prodotti alimentari. Di tanto in tanto, i manifestanti passano sulle strisce pedonali di via Mattei per rallentare il traffico. Agli automobilisti e autotrasportatori che si fermano, e che magari borbottano per il rallentamento, vengono offerti biscotti o pezzi di focaccia. Ieri, al presidio ha partecipato anche l’onorevole osimano Paolo Giuliodori, iscritto al Gruppo Misto- L’alternativa c’è. «Sono qui per dare supporto alle proteste dei cittadini marchigiani che da giorni manifestano (pacificamente!) contro l’obbligo della certificazione verde sui luoghi di lavoro. Una misura totalmente folle, che discrimina i lavoratori e sta creando disagi e tensioni in tutta Italia».

Mobilitazione dei ‘No green pass’: blocco stradale in via Mattei, corteo agli Archi (Foto/Video)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X