facebook rss

«La protesta dei comitati
è il fallimento della giunta Mancinelli»

ANCONA - Il commissario comunale di Forza Italia Dai Pra', secondo cui il Comune da anni «mostra assoluta inefficienza nell’ avviare una serie di interventi di manutenzione e sicurezza nelle periferie anconetane»
Print Friendly, PDF & Email

Stefania Dai Pra’

 

«Le proteste cittadine sanciscono la sconfitta della gestione politica comunale». Così il commissario comunale di Forza Italia Teresa Stefania Dai Pra’ sulle protesti dei comitati: da Montesicuro, a Sappanico, passando per le Grazie e Torrette. «Sono anni che la giunta Mancinelli – ha detto il commissario – mostra assoluta inefficienza nell’ avviare una serie di interventi di manutenzione e sicurezza nelle periferie anconetane. Le Tavernelle, il Pinocchio, Candia, Sappanico, Montesicuro, Torrette, sono alcune delle periferie diventate invisibili agli occhi di chi dovrebbe occuparsi di tutta la città mentre, le poche opere in essere, sono rivolte alle zone centrali che sono comunque in uno stato pietoso.  La giunta si chiuda pure nel solito silenzio arrogante, nella conclamata abitudine del non ascolto, a vantarsi del rifacimento degli Archi, di una inutile e pericolosa pista ciclabile, a prendersi merito di opere importanti che vedranno la luce solo grazie all’azione congiunta tra Comuni e Regione targata Acquaroli». Per Dai Pra’ ogni «manifestazione  pacifica merita di essere considerata e analizzata con estremo rispetto quindi, la giunta la smetta di fare passerelle pre elettorali, la smetta di gettare il fumo negli occhi per far vedere una città di Ancona che non esiste!
La smetta con interventi di asfaltatura a macchia di leopardo. Prenda atto della verità, degrado e abbandono delle periferie sono il risultato lampante di una fallimentare azione politica e di gestione delle manutenzioni (vedasi laghetti) mentre è evidente l’aumento delle tasse a partire dalla Tari che diventa tra le più alte del nostro Paese».

 

Degrado in via Torresi, residenti lanciano una petizione: «Inascoltati dal Comune»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X