facebook rss

Riparte la Stagione di Teatro Ragazzi

SPETTACOLI - Nell’ambito del cartellone della 38esima edizione della rassegna, domenica pomeriggio al Teatro Goldoni di Corinaldo va in scena “Cinderella Vampirella”, spettacolo storico dell’Atgtp
Print Friendly, PDF & Email

 

Domenica prossima, 31 ottobre, alle ore 17, al Teatro Goldoni di Corinaldo, appuntamento con “Cinderella Vampirella”, spettacolo storico dell’Atgtp, nell’ambito della 38esima Stagione di Teatro Ragazzi che proporrà poi, fino al 6 gennaio, 17 eventi in tanti comuni della provincia di Ancona (Arcevia, Chiaravalle, Corinaldo, Jesi, Montemarciano, Montecarotto, Sassoferrato, Senigallia, Serra San Quirico). Proseguono gli spettacoli per bambini e famiglie della 38esima Stagione di Teatro Ragazzi, promossa e curata dall’Atgtp, dopo il debutto ad Arcevia con “Alfredo, Papero Youtuber”. Il cartellone di appuntamenti, linguaggi, tecniche, temi è davvero ricco e coinvolge teatri e musei di nove comuni della provincia di Ancona. La stagione si avvale del sostegno del Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Marche-Servizio Beni e Attività Culturali e dei Comuni che ospitano la stagione teatrale. Collaborano Amat Associazione Marchigiana attività Teatrali, Cms Consorzio Marche Spettacolo, Alte Marche Creative, Parrocchia di Serra S. Quirico, Fondazione Pergolesi Spontini, Jesi Cultura, Musei Civici di Palazzo Pianetti, Museo Federico II Stupor Mundi, Teatro La Fenice, Teatro alla Panna, Assitej Associazione italiana di teatro per l’infanzia e la gioventù, Unima, Coop Alleanza 3.0.

Domenica 31 ottobre quindi alle ore 17 al Teatro Goldoni di Corinaldo, con “Cinderella Vampirella”, spettacolo storico dell’ATGTP, andranno in scena le mirabolanti avventure di Cinderella tra vampiri, draghi e streghe: una rilettura del classico teatro dei burattini all’originale maniera del Teatro Pirata, dove i personaggi (pupazzi e burattini) si muovono all’interno di una scatola magica in continua evoluzione. La rassegna prosegue il 1 novembre al Teatro La Fenice di Senigallia, con Michele Cafaggi ne “L’omino della pioggia”,: uno spettacolo comico e magico, un viaggio onirico e visuale accompagnato dalla magia delle piccole cose e da spettacolari effetti con acqua e sapone. Domenica 7 novembre, ore 17, il Teatro Misa di Arcevia ospita “Chiamatemi Pig Gi”, dell’Atgtp: dopo la morte di suo padre, re di Capota, il giovane erede è costretto a prenderne il posto, ma la vita da sovrano non fa proprio per lui: troppi doveri, enormi responsabilità, pericoli in agguato…fugge da una falsa libertà e dal troppo potere, inventando una nuova identità e un insolito nome: Pig Gi! Domenica 14 novembre, sempre ore 17, al teatro comunale di Montecarotto andrà in scena “Pollicino Pop”, di Teatro Invito. La rilettura di una fiaba classica, all’insegna dell’ironia, del gioco e della musicalità: essere la moglie di un orco non è facile. Non è mai contento, ha veramente un pessimo carattere e per di più è ghiotto di bambini.

Domenica 21 novembre, ore 17, va in scena “Cappuccetto rosso” al Goldoni di Corinaldo. Prodotto da Teatro alla Panna e distribuito dall’Atgtp, è la classica storia ma in una versione moderna con raddoppio dei personaggi principali, il Lupo e Cappuccetto Rosso, un altro Lupo e un altro Cappuccetto Rosso, a ciascuno il suo, con i due burattinai impegnati in un tiro alla fune per cercare di portare la storia dalla propria parte. Domenica 28 novembre, ore 17, sarà il Teatro Valle di Chiaravalle ad accogliere la rassegna con “Il grande gioco” spettacolo dell’Atgtp che ha come protagonisti due fratelli, Hector e Papios, che dopo una notizia inaspettata compilano una lista di desideri, a esaudire tutti, sfidando il tempo, come ogni grande gioco che si rispetti. Uno spettacolo che vede in scena lo storico attore del Teatro Pirata Silvano Fiordelmondo insieme a Fabio Spadoni, attore con sindrome Down, in una storia che commuove e diverte. La rassegna prosegue con gli spettacoli natalizi: domenica 5 dicembre, ore 17, il via al Teatro Pergolesi di Jesi con “La bottega dei giocattoli” di Teatro Crest. Storie intorno a giocattoli che si animano di vita propria abitano da sempre le fantasie dei bambini, che naturalmente giocano dando un’anima agli oggetti. La nostra storia accade in una bottega di giocattoli, e le botteghe di giocattoli non sono forse delle città nelle quali i giocattoli vivono come delle persone? O meglio, le città non sono forse delle botteghe di giocattoli nelle quali le persone vivono come dei giocattoli?

Martedì 8 dicembre, ore 17, la magia del natale si sposta a Montemarciano, al Teatro Alfieri con “Un babbo a Natale” dell’Atgtp: una commedia divertente e romantica che parla dello spirito del Natale in modo poetico e coinvolgente. Lo spettacolo sarà messo in scena anche al Teatro Sentino di Sassoferrato domenica 26 dicembre e venerdì 6 gennaio al Teatro La Fenice di Senigallia. Domenica 12 dicembre il Teatro Goldoni di Corinaldo ospita “Abc del Natale”, di Teatro Telaio: siamo in una stalla, una stalla famosa, e quei due animali sono proprio loro, l’Asino e il Bue, con tanto di coda e orecchie. Racconto dopo racconto si giocherà con le parole e troveranno modi originali e divertenti per far conoscere tutto, o quasi, di quel gran mistero. Domenica 19 dicembre si torna ad Arcevia, al Teatro Misa, con “Aspettando il Natale” di Ferruccio Filipazzi che sarà in scena con la sua chitarra, a raccontare e cantare quell’atmosfera così speciale che si respira nel tempo del Natale, aiutato dagli oggetti magici e gioiosi di Marco Muzzolon, che si fanno luce, movimento, scenografia.

Il cartellone prevede spettacoli anche in due musei della città di Jesi: “I doni di Lucia” il 12 dicembre a Palazzo Pianetti, e “Il volo del falco” il 26 dicembre al Museo stupor Mudi, entrambi in doppia replica. Alla Pinacoteca civica Lucia Palozzi torna a raccontare la del personaggio di Santa Lucia ispirandosi all’omonima pala di Lorenzo Lotto conservata nel museo jesino, ad arricchire il tutto, in scena la riproduzione dell’abito d’epoca della Santa raffigurato nella pala. Lo spettacolo sarà in replica domenica 19 dicembre, alle 17, nella chiesa di Santa Lucia di Serra San Quirico (ingresso gratuito, prenotazione consigliata 0731 56590). L’altro invece è una messa in scena nuova dedicata all’imperatore Federico II, una figura dai contorni quasi leggendari che sorvolò l’Europa e l’Oriente del 1200 con la stessa capacità di visione, la stessa ampiezza di azione dei falchi che addestrava e che erano una delle sue più grandi passioni. Un modo divertente e poetico, adatto a piccoli e grandi, per conoscere il sovrano di origine jesina, coniugando la visione dello spettacolo e la visita al museo Stupor Mundi (Info e prenotazioni al Museo Stupor Mundi tel. 3487757859 – biglietteria@federicosecondostupormundi.it).

BIGLIETTI – L’ingresso agli spettacoli è subordinato al possesso del Green pass per gli spettatori con più di 12 anni. Costi: Adulti 8 euro; Ragazzi 6 euro; Bambini sotto i 3 anni  50 cent. I Doni di Lucia (Pinacoteca): posto unico 5 euro. Il volo del falco: posto unico 5 euro. A tutti i soci Coop Alleanza 3.0 è riservato uno sconto sul biglietto d’ingresso agli spettacoli (7 euro anziché 8). Si ricorda lo sconto verrà applicato solamente al possessore della tessera nominativa.

PROMOZIONE PER I RAGAZZI E I NONNI – Vieni a 3 spettacoli e avrai in omaggio l’ingresso ad uno spettacolo a scelta tra quelli in calendario. Accompagna i tuoi nipoti a Teatro e avrai un ingresso omaggio! I biglietti si possono acquistare su  www.vivaticket.it, presso le biglietterie del circuito Amat dal lun. al ven. 10.00 – 16.00, e nelle biglietterie dei teatri coinvolti.

PROMOZIONE IL COMPLEANNO A TEATRO: Invita gli amici in una delle date in cartellone, paghi per loro 5 euro e tu entri gratis.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X