facebook rss

Follia in campo: giocatore del Piano
aggredisce il mister avversario

ANCONA - E' successo verso la fine del primo tempo della partita di Seconda Categoria tra i padroni di casa e il Senigallia. A finire in ospedale a causa di un calcio ricevuto all'addome è stato l'allenatore Gianluca Giuliani. Il presidente della squadra dorica Daniele Mascellini: «Ci dissociamo da questo episodio e prenderemo provvedimenti nei confronti del nostro tesserato»
Print Friendly, PDF & Email

L’ambulanza in campo a Vallemiano

 

Quelle pagine del calcio che non si vorrebbero leggere e che di tanto in tanto, purtroppo, continuano a macchiarsi con episodi legati alla violenza.
L’ultimo è successo questo pomeriggio durante la partita tra Piano San Lazzaro e Senigallia, valevole per la settima giornata del campionato di Seconda categoria, Girone C. Teatro del match: il campo di Vallemiano, con start alle 14.30. La partita ha avuto degli attimi concitati fino a quando, quasi al termine del primo tempo, un giocatore del Piano San Lazzaro si è rivolto all’allenatore della squadra avversaria, mister Gianluca Giuliani, sferrandogli un calcio all’addome. L’aggressione è avvenuta in un momento di parapiglia del match.
La partita è stata  sospesa per 25 minuti ed è stato immediatamente chiamato il 118.
Sul posto sono intervenute l’automedica di Ancona Soccorso e un’ambulanza della Croce Gialla.
Nell’attesa dell’arrivo del 118, il tecnico senigalliese è stato soccorso da un volontario della Croce Gialla che stava assistendo alla partita e da un medico della squadra senigalliese.
Arrivate le ambulanze, Giuliani è stato trattato sul posto e una volta stabilizzatisi i parametri, è stato trasportato per accertamenti al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette. Le sue condizioni non sono per fortuna gravi.
Immediata la risposta da parte del presidente della società del Piano San Lazzaro, Daniele Mascellini che ha condannato severamente quanto accaduto e fatto dal giocatore della sua squadra.
«Il Piano San Lazzaro – ha fatto sapere – si dissocia da quello che è successo e a nome di tutta la società chiede scusa per l’accaduto. Una cosa simile non era mai successa in questa società. Condanniamo il gesto del nostro giocatore – ha proseguito -, per il quale saranno presi provvedimenti, e facciamo invece gli auguri di pronta guarigione al tecnico del Senigallia, mandando un abbraccio a tutta la squadra ospite».
La partita è poi proseguita con la vittoria per 2 gol a zero in favore del Senigallia Calcio, primo in classifica.

(al.big)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X