facebook rss

Ancona Matelica in crisi,
tris Virtus Entella al Del Conero (Foto)

LEGA PRO - Secondo ko consecutivo in casa per i biancorossi, che hanno ottenuto un solo punto nelle ultime quattro partite. L’ex Magrassi autore di una doppietta, Del Sole accorcia ma Cles spegne le speranze di rimonta
Print Friendly, PDF & Email

 

ancona-matelica-virtus-entella-1-650x488

I tifosi dell’Ancona Matelica

 

di Andrea Cesca (foto di Giusy Marinelli)

La Virtus Entella apre ufficialmente la crisi dell’Ancona-Matelica. Allo stadio Del Conero la squadra ligure vince per 3 a 1 una partita che i padroni di casa avrebbero dovuto fare propria per invertire la rotta. Mattatore della partita l’ex Matelica Magrassi autore di una doppietta, la terza segnatura ospite porta la firma di Cleur. Di Del Sole il gol della bandiera per i padroni di casa. I biancorossi alla seconda sconfitta consecutiva in casa, un punto nelle ultime quattro partite, mantengono la quarta posizione di classifica in coabitazione con Pescara e Siena.

ancona-matelica-entella-1-325x244“Dobbiamo riprendere il nostro cammino”. Gianluca Colavitto è stato lapidario alla vigilia del match, l’allenatore rivuole l’Ancona-Matelica di inizio stagione. “Il gruppo è giovane, abbiamo perso un po’ di autostima” ha aggiunto il tecnico campano. I biancorossi dopo aver assaggiato il primo posto in classifica, nelle ultime cinque partite hanno vinto una sola volta. E poi c’è stata l’eliminazione dalla Coppa Italia, inaspettata, che ha lasciato parecchio amaro in bocca. Sulla stessa lunghezza d’onda il Direttore Generale della società Roberta Nocelli, la quale ai microfoni di Eleven Sport sentenzia: “Contro l’Entella dobbiamo solo fare risultato”. Colavitto affida la fascia di capitano a Moretti, nelle file dei liguri c’è Magrassi, vecchia conoscenza dei tifosi del Matelica. In settimana radio mercato ha riferito dell’interessamento di Juventus e Fiorentina per il classe 2004 dell’Ancona-Matelica Alessio Vrioni.

ancona-matelica-entella-2-325x244“Per gli amici e per la Nord eri sempre pronto, gli ultras come te non conoscono tramonto”. I tifosi della Curva Nord ricordano con uno striscione Fabio Giovagnoli detto Favoloso ad un anno dalla prematura scomparsa. In campo la partita inizia con un grave pasticcio dell’arbitro. Al 6’ Bruno atterra Moretti da ultimo uomo, il direttore di gara estrae il cartellino rosso ai danni del difensore; Diop torna sui propri passi quando l’assistente sotto la tribuna segnala la posizione di offside dell’attaccante scatenando le ire dei padroni di casa. Al primo vero affondo l’Entella fa centro con una pennellata proprio dell’ex Magrassi: è il 16’ quando Capello opera un cross dalla destra, Magrassi accarezza il pallone con l’interno del piede, la palla si alza, bacia l’interno del palo e si insacca alle spalle di Vitali, 0 a 1. L’Ancona-Matelica sbanda, due minuti dopo l’ex Magrassi trova il raddoppio, complice una disattenzione di Vitali: Capello calcia da fuori area, la conclusione non appare irresistibile, Vitali respinge male e corto, praticamente sui piedi di Magrassi che da due passi non ha problemi ad insaccare lo 0 a 2. L’uno-due è tremendo per la dorica, Barlocco con il sinistro sfiora la traversa, Capello chiama alla parata Vitali: l’Ancona-Matelica non riesce a rendersi pericolosa dalle parti di Borra, zero tiri in porta nei primi 45’.

ancona-matelica-virtus-entellaL’inizio del secondo tempo sembra promettere meglio per l’Ancona-Matelica, Moretti in scivolata a centro area manca di un soffio la deviazione vincente su un tiro cross dalla sinistra di Sereni. Le impressioni sono surrogate dai fatti: al 50’ Iannoni va in percussione, arrivato al limite dell’area viene murato, la palla finisce sui piedi di Del Sole, il sinistro velenoso e preciso si infila all’incrocio dei pali, 1 a 2. La Curva Nord non smette di incitare la squadra. Sereni, tra i pochi a salvarsi dal naufragio, al quarto d’ora crossa con il contagiri a centro area per la testa di Rolfini, l’attaccante neo entrato non inquadra lo specchio della porta. Sul fronte opposto Coppolaro di testa costringe Vitali ad alzare la sfera sopra la traversa. L’Entella prende nuovamente le misura all’avversario, l’Ancona-Matelica è costretta ad indietreggiare. Al 78’ un destro centrale di Iannoni non impensierisce Borra. Le speranze per l’Ancona-Matelica di riprendere il risultato svaniscono definitivamente all’81’:  azione manovrata dell’Entella sulla destra, Cleur in area calcia forte, la deviazione di Iotti spiazza Vitali, 1 a 3. Diversi tifosi locali in tribuna lasciano lo stadio. La squadra di Colavitto non reagisce, c’è il tempo per un destro di Karic smanacciato da Vitali, l’Entella porta a casa i tre punti.

“Le vittorie iniziali hanno nascosto le nostre fragilità” dice a caldo Gianluca Colavitto a fine match. Ci sarà da lavorare per rivedere l’Ancona-Matelica ammirata nelle prime giornate.

ANCONA MATELICA (4-3-3): Vitali 5; Tofanari 5, Masetti 5, Iotti 5, Maurizii 5 (29’ st Di Renzo ng); D’Eramo 5 (29’ st Delcarro ng), Gasperi 5, Iannoni 6; Del Sole 6 (11’ st Rolfini 5), Moretti 5,5 (29’ st Faggioli ng), Sereni 6. A disp.: Canullo, Avella, Bianconi, Sabattini, Farabegoli, Vrioni, Papa, Noce. All.: Colavitto

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Borra 6; Cleur 6,5, Bruno 5,5 (13’ st  Chiosa ng), Coppolaro 6, Barlocco 6; Lipani 6 (23’ st Di Cosmo ng), Paolucci 6,5, Karic 6; Capello 7 (23’ st Morosini ng); Magrassi 7,5 (13’ st Merkaj ng), Lescano 6 (38’ st Pellizzer ng). A disp.: Paroni, Alesso, Cicconi, Macca, Meazzi. All.: Volpe

TERNA ARBITRALE: Diop di Treviglio 4,5 (Lenza di Firenze e Ceolin di Treviso – Silvera di Valdarno)

MARCATORI: pt. 16’ e 18’ Magrassi (E); st. 5’ Del Sole (AM), 36’ Cleur (E)

NOTE: spettatori 2100 (5 nella curva ospite) per un incasso di euro 18787. Ammoniti Bruno, Merkaj, Maurizii. Calci d’angolo 6 a 3 per l’Entella. Recupero: 6’ (pt. 1’ + st. 5’).


ù

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X