facebook rss

Automobilista investe un cane e fugge:
rintracciata dalla polizia locale

JESI - L'animale è morto subito dopo l'impatto avvenuto in via Roma. E' stato il proprietario, che poi ha accusato un malore, a registrare la targa della vettura, condotta da una donna
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Investe mortalmente un cagnolino tenuto al guinzaglio dal proprietario e, dopo aver fermato solo per un attimo il veicolo, prende e se ne va. Protagonista i negativo della vicenda una donna di mezza età a cui la Polizia locale è risalita dopo la denuncia del padroncino dell’animale che era riuscito a memorizzare la targa dell’auto.
Il fatto è accaduto nei giorni scorsi in Via Roma, nei pressi dell’ex circolo. Era metà mattina quando l’uomo con il proprio amico a quattro zampe, un piccolo meticcio, stava camminando lungo il marciapiede quando all’improvviso il cane, benché tenuto al guinzaglio, di quelli regolabili, è arrivato in strada dove in quel momento sopraggiungeva l’auto condotta da una donna. L’impatto è stato inevitabile, ma la signora, fermatasi dopo una decina di metri ed essersi in qualche modo scusata, se ne è poi andata, proseguendo la marcia. Con il cane agonizzante in terra, l’uomo ha chiamato la Polizia locale. All’arrivo della pattuglia l’animale era già morto ed il proprietario, colto da malore, è stato prontamente soccorso da un’ambulanza non prima di aver comunicato agli agenti il numero di targa dell’auto. Risaliti alla proprietaria del veicolo, gli stessi agenti l’hanno raggiunta in casa contestandole l’omissione di soccorso all’animale, fattispecie prevista dal nuovo Codice della strada, con sanzione di 85 euro e, ovviamente, con i presupposti per l’eventuale causa in sede civile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X