facebook rss

Perde ai Gratta e Vinci
e aggredisce la barista

ANCONA - L'uomo ha anche avuto una colluttazione con un cliente del locale, intervenuto per difendere la banconista. E' stato fermato dalla polizia: gli verrà notificato il foglio di via
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Spende 300 euro ai Gratta e Vinci, non ritira alcun premio e prima se la prende con la barista, poi con un cliente. E’ accaduto nei giorni scorsi in piazza Rosselli, all’interno di un bar. Da quanto ricostruito dalle Volanti della questura, un cittadino di 46 anni, originario e residente nella provincia di Foggia,  aveva acquistato un ingente numero di Gratta e Vinci (circa 300 euro), non riuscendo però a vincere nulla. A un certo punto avrebbe pretesto di acquistarne altri, con il bancomat, ma la dipendente del bar ha riferito di non poterlo fare, dovendo essere necessariamente pagati in contanti.
Il 46enne ha iniziato ad inveire contro la dipendente. Ne è nato un diverbio acceso, nel corso del quale il foggiano perdeva il totalmente il controllo. Per contenerlo, un avventore si è intromesso, vedendosi costretto a bloccargli le braccia. L’aggressore per liberarsi dalla presa si è sporto in avanti, ruzzolando a terra e procurandosi una lieve ferita alla testa.
Successivamente, ha ammesso con i poliziotti di essere ludopatico. Lo stesso è stato trasferito in ospedale per essere medicato.
In queste ore il personale della Divisione Anticrimine sta provvedendo a notificare al 46enne il foglio di via disposto dal questore di Ancona, per i prossimi tre anni.
La misura si è resa necessaria in quanto l’uomo presenta precedenti per varie insolvenza fraudolente, lesioni personali, ed ha attualmente in atto un foglio di via dal comune di Fano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X