facebook rss

A mezzanotte e due è nata Vittoria,
è la prima delle Marche

FIOCCO ROSA nel reparto di Ostetricia dell'ospedale di Civitanova. I genitori della piccola: «La aspettavamo tra due settimane, per fortuna è andato tutto bene»
Print Friendly, PDF & Email

victoria-ferreyra-prima-nata-delle-marche-1-e1641031270960-545x650

Juan Marcelo, Victoria Ferreyra e la mamma Mayelin Martinez

di Laura Boccanera e Alessandra Pierini

E’ Victoria Ferreyra la prima nata delle Marche. Si tinge di rosa l’esordio di questo 2022 a Civitanova con l’arrivo della piccola Victoria e a distanza di qualche ora della piccola Sheila. Nel reparto di Ostetricia nata nel pomeriggio di San Silvestro anche Ludovica Catucci, 3.100 grammi. A Macerata invece il primo nato è arrivato all’1,30, si tratta di Diego Marconi, pesa 2,5 chili. Il suo arrivo ha dato il via a un gran ballo di nascite che ha visto venire alla luce, nel reparti di Ostetricia del capoluogo, altri 6 bambini e bambine. L’ultimo nato, sempre a Macerata,  invece è arrivato con un parto in acqua: si chiama Edoardo Gagliardini e pesa 3,6 chili.

victoria-ferreyra-prima-nata-delle-marche-2-325x183

La nuova famiglia con l’equipe del reparto di ostetricia e ginecologia di Civitanova

Victoria è venuta alla luce a due minuti dopo la mezzanotte all’ospedale di Civitanova con un parto spontaneo e pesa 2.850. Felicissima la mamma Mayelin Martinez di 26 anni di Morrovalle, dipendente del ristorante Alta Marea al centro commerciale Val di Chienti e il papà Juan Marcelo di Montegranaro dipendente di un ingrosso alimentare. La famiglia vive a Morrovalle. Il parto si è svolto nel reparto di ostetricia e ginecologia del nosocomio cittadino che appena un mese fa aveva festeggiato l’andamento in controtendenza rispetto al dato nazionale di una crescita di parti. A fine novembre erano 700, ieri il bilancio si è chiuso con 757 nuovi nati. Victoria è invece la prima del 2022, arrivata a due minuti dopo lo scoccare della mezzanotte. E’ la prima nata della nostra regione e una delle prime anche in Italia.
«Non ce lo aspettavamo perché la scadenza era fra due settimane – racconta il papà – ma la nostra bimba ha voluto anticipare i tempi e per fortuna è andato tutto bene. E’ successo all’improvviso, io ero in casa dei miei a Montegranaro quando Mayelin ha avuto una perdita ed è stata ricoverata. Ho potuto assistere al parto ed è stato bello ed intenso, il travaglio è durato poco e la mamma e la bimba stanno bene. E’ bellissima e tranquilla, ringrazio tutto il reparto, ci sono stati vicinissimo in questo momento».
Presente al parto l’equipe composta dalla dottoressa Rita Traini, dalla pediatra Cristina Spagnoli e dalle ostetriche Antonella Affede, Letizia Previtero e dall’infermiera Giusy Di Bella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X