facebook rss

In provincia più di 10mila positivi:
contagi quasi raddoppiati
in una settimana ad Ancona

REPORT sulla situazione pandemica nel nostro territorio: in quarantena quasi 12mila persone. Maglia nera al capoluogo dorico con 2.329 cittadini alle prese con il virus, seguono Senigallia (1.120) e Osimo (930)
Print Friendly, PDF & Email

Tamponi drive through ad Ancona

 

Nella provincia di Ancona, i cittadini in quarantena sono 11.975. Di questi, 10.468 sono attualmente positivi. Dunque, l’87,4% delle persone costrette a casa è contagiato dal Covid-19. Sono i dati che emergono dal report pandemico estrapolato dai grafici della Regione Marche. La situazione peggiore è quella del capoluogo dorico: ad oggi, i cittadini positivi sono 2.329 (2.539 in quarantena). I casi sono quasi raddoppiati nell’arco di una sola settimana. Si pensi che il 5 gennaio, data dell’ultimo report di Cronache Ancona, i positivi erano 1.326.

Un’ambulanza della Croce Gialla nel piazzale del pronto soccorso di Torrette

Per numero di contagi, segue poi Senigallia: attualmente si registrano 1.220 contagiati (erano 807 il 5 gennaio). E ancora: Osimo ha 930 casi accertati (erano 641), Jesi 709 (erano 435), Falconara 607 (erano 384) e Fabriano 514 (erano 340). A Castelfidardo i positivi sono 396, mentre sono 392 a Chiaravalle. Nessun comune della provincia è più Covid free dall’inizio dell’anno. Questi dati non tengono conto delle ospedalizzazioni. Fino a ieri (ultimo bollettino rilasciato dalla Regione) i ricoveri in tutta la regione erano 326, di cui 140 nella nostra provincia (senza contare i degenti nei pronto soccorso). Il più alto numero di pazienti è preso in carico dal personale sanitario di Torrette: 19 le persone in terapia intensiva, 5 in quella semi-intensiva e 38 a malattie infettive. Quattro degenti al pronto soccorso della cittadella di via Conca. L’ospedale Carlo Urbani di Jesi sta gestendo 21 pazienti (1 in terapia intensiva e gli altri a malattie infettive), quello di Senigallia 22 degenti, tutti nell’area medica. All’Inrca sono ricoverati 16 pazienti. Una pressione comunque inferiore a quella registrata nello stesso periodo dello scorso anno.

(fe.ser)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X