facebook rss

All’Einstein Nebbia sfida tra studenti
nel segno della solidarietà

LORETO - Sette istituti in gara nel concorso San Francesco Caracciolo nei settori dell'enogastronomia, assistenza turistica, servizi di sala e vendita
Print Friendly, PDF & Email

Un momento del concorso

 

All’’Einstein-Nebbia si è svolto il concorso “San Francesco Caracciolo” di enogastronomia, servizi di sala e vendita, accoglienza turistica I.I.S. L’istituto lauretano, capofila degli istituti alberghieri situati lungo il percorso “Il Cammino di san Francesco Caracciolo”, dal 5 al 7 aprile ha ospitato sette istituti alberghieri, tutti situati lungo il percorso. Il “Cammino di San Francesco Caracciolo” è diventato un progetto di turismo lento ed esperienziale che vuole ripercorrere le vie del Santo alla scoperta dei territori, della natura, delle comunità diverse da incontrare, dei prodotti tipici all’insegna della sostenibilità. L’evento è dedicato a promuovere la conoscenza e la divulgazione della figura del Santo patrono dei cuochi e del pellegrinaggio che lo condusse da Loreto a Napoli. Nella primavera del 1608 San Francesco Caracciolo decise di percorrere un lungo viaggio da Loreto, nelle Marche, a Napoli. Da Loreto a Napoli, dall’Adriatico al Tirreno, 550 km che toccano circa 70 Comuni dislocati in ben quattro regioni d’Italia: Marche, Abruzzo, Molise, Campania. L’Einstein-Nebbia è legato da una convenzione stipulata con l’associazione Laici Caracciolini e voluta fortemente da Francesco Lucantoni, dirigente dell’Einstein-Nebbia «per fare rete con i territori al fine di offrire progettualità e opportunità alle studentesse e agli studenti di tutti i nostri indirizzi, attivando e mettendo in pratica tutte le competenze acquisite nel corso degli studi».

Hanno partecipato al concorso: ISIS Elena di Savoia (Napoli),IIS Ulpiani (Ascoli Piceno), IPSSART G. Marchitelli (Villa Santa Maria-Chieti), Istituto Omnicomprensivp G. N. D’Agnillo (Agnone-Isernia), I.I.S. V. Crocetti-V. Cerulli (Giulianova), I.I.S. G. Marconi (Vairano Patenora-Caserta) oltre alla scuola capofila IIS Einstein Nebbia di Loreto. Vincitori nel settore di  enogastronomia: Desirée Consilvio, Noemi Granillo, Eleonora Di Florio rispettivamente degli istituti di Agnone, Loreto e Villa Santa Maria. Nel settore di sala e vendita: Elisa Federici, Maria Chiara Colato, Marianna Fazioli, degli istituti di Ascoli Piceno, Agnone e Villa Santa Maria. Per l’accoglienza turistica: Maria Francesca Sciacca, Elisa Fazzano, Valentina Mazzola, Lakhlifi Aya degli istituti di Napoli, Villa Santa Maria, Ascoli Piceno e Loreto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X