facebook rss

Auto rischia di finire contro i fedeli:
bloccata dalla Polizia Locale

CASTELFIDARDO - In via IV Novembre, poco prima, un frontale tra due vetture si sarebbe invece verificato a causa dell'alta velocità con la quale procedevano lungo la strada urbana
Print Friendly, PDF & Email

Le auto coinvolte nello schianto in via IV Novembre

E’ stata uno notte impegnativa quella del venerdì Santo appena trascorso, per gli agenti della Polizia Locale di Castelfidardo impegnati in due interventi uno di seguito all’altro.
Il primo è avvenuto intorno alle 21 lungo via IV Novembre, quando un boato ha richiamato l’attenzione dei residenti affacciatisi alle finestre. Due auto si erano infatti appena scontrate frontalmente.
Lanciato l’allarme al numero unico di emergenza 112, sul posto sono intervenute le ambulanze del 118, la Polizia Locale e i carabinieri.
Arrivati sul posto, sono stati immediatamente prestati i soccorsi ai feriti. Al vaglio delle autorità sono invece tuttora in corso le cause del violento schianto avvenuto tra i due mezzi ma gli ingenti danni ai veicoli non lascerebbero dubbi circa una condotta poco prudente da parte dei conducenti, in relazione alle circostanze riguardanti il fatto che ci si trovasse in un centro urbano e in orario serale.
Non più tardi di un’ora, ecco che scatta un nuovo allarme.
Nel bel mezzo dello svolgimento della processione, è stata notata un’auto viaggiare ad una velocità elevata direttamente contro i fedeli che, in quel momento, stavano procedendo lungo le vie del centro.
Il dispositivo di sicurezza sollecitato dal questore Cesare Capocasa per ogni manifestazione pubblica, mai come prima si è rivelato prezioso e provvidenziale perché la scorta della Polizia Locale ha prima inseguito e poi fermato il conducente della vettura, il tutto con non poche difficoltà. Il ritiro della patente di guida e la contestazione dei relativi illeciti hanno permesso ai fedeli di completare in sicurezza la prima processione del venerdì Santo dell’era post Covid.

Le auto coinvolte nello schianto in via IV Novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X