facebook rss

Il ‘giallo’ di Andreea,
avvistamenti a Roma, Milano e Ancona
Il fidanzato: «Aiutatemi a trovarla»

IL CASO - Una donna ha inviato un fax dalla zona della Magliana scrivendo di aver visto una ragazza che somigliava alla 27enne jesina scomparsa dallo scorso 12 marzo: «Chiedeva soldi perché diceva piangendo di non avere né da mangiare né da dormire». Intanto le ricerche da parte delle forze dell'ordine proseguono attorno al casolare della festa. Simone Gresti è l'unico indagato, ipotesi di reato: sequestro di persona
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della puntata di “Chi l’ha visto?”

Sono arrivate oggi le prime segnalazioni circa il presunto avvistamento di Andreea Rabciuc, la 27enne di origine romene scomparsa lo scorso 12 marzo dalle campagne di Montecarotto dopo aver trascorso la notte ad una festa in un casolare insieme al fidanzato Simone Gresti e alcuni amici.
Segnalazioni che arrivano da tre diverse città: Roma, Milano e Ancona.
Quelle riguardanti la Capitale e il capoluogo dorico sono giunte direttamente alla redazione della trasmissione ‘Chi l’ha visto?’ mentre quella dalla città meneghina all’avvocato di Simone, Emanuele Giuliani.
La più interessante sarebbe però quella arrivata proprio da Roma. Scritta a mano e inviata tramite un fax spedito da una tabaccheria, a mandarlo sarebbe stata una signora convinta di aver riconosciuto la 27enne per il colore dei capelli e i piercing.

Andreea con Simone Gresti

La segnalazione giunge dalla Magliana dove Andreea, stando a quanto scritto nel fax, sarebbe stata vista nei pressi del Lidl, mentre chiedeva in lacrime dei soldi per mangiare e aggiungendo che non aveva un posto dove dormire. La giovane, che dalla donna sarebbe stata riconosciuta come Andreea, «aveva un occhio livido e delle ferite al viso».
La ragazza, mostrata la foto dalla troupe di ‘Chi l’ha visto?’, sarebbe stata quindi riconosciuta anche da due dipendenti di un vicino bar che l’avrebbero vista, sempre nelle scorse settimane, all’interno del locale, nelle prime ore del mattino. Avrebbe consumato una birra. Successivamente, anche un’altra negoziante della zona l’avrebbe riconosciuta mentre si trovava in compagnia di un’altra ragazza con i capelli arancione. Altre segnalazioni di presunti avvistamenti sono arrivate da Roma e Milano.
Ma la giovane avvistata è davvero Andreea? E’ possibile che si tratti di lei oppure è una persona che le somiglia? Tutti dubbi che sono ancora da sciogliere.
Le ricerche intanto proseguono da parte delle forze dell’ordine ma anche dal team del consulente della difesa, Andrea Ariola.
L’appello del fidanzato di Andreea, Simone Gresti, indagato per sequestro di persona: «Chiunque pensi di avere visto Andreea ce lo faccia sapere. Spero che tutte le segnalazioni siano verificate a fondo dalle forze dell’ordine».

(Redazione CA)

Il fax giunto alla redazione di “Chi l’ha visto?”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X