facebook rss

Affluenza Comunali: a Jesi sale
al 36,10% e a Fabriano al 38,98%
Quorum lontano per i referendum

ELECTION DAY – I dati della rilevazione delle ore 19 anche per Corinaldo (46,71%), Offagna (40,42%, e Rosora (41,56%). Si vota fino alle 23 di oggi poi inizierà lo spoglio delle schede per la consultazione referendaria, domani pomeriggio lo scrutinio delle Amministrative
Print Friendly, PDF & Email

Aggiornamento delle ore 20 – L’affluenza alle urne delle ore 19 per le Comunali di Jesi ha confermato un lieve calo di votanti rispetto alla stessa ora di cinque anni fa. Si è infatti fermata al 36,10% (pari a 11.751 elettori) la percentuale degli aventi diritto che hanno già espresso il proprio voto, rispetto al 37.44% del 2017. Sempre secondo i dati di Eligendo, il portale del Ministero dell’Interno, Fabriano continua invece nel solco della stabilità: alle 19 era entrato in cabina il 38,98% degli elettori contro il 38,02% del 2017. In controtendenza invece Corinaldo dove gli elettori delle Amministrative che si sono recati ai seggi nell’ultima rilevazione di oggi erano il 46,71% dell’elettorato attivo rispetto al 41,17% di 5 anni fa. Alle 19 anche i votanti di Offagna avevano però già fatto un bel balzo in avanti arrivando al 40,42%, dato in flessione però rispetto al 2017 quando alla stessa ora aveva votato il 44,69%, mentre a Rosora si sono attestati sul 41,56% comunque senza riuscire a superare la percentuale del 45,08% registrata 5 anni fa. Continua invece ad essere molto bassa l’adesione al voto per la consultazione referendaria con un dato, ancora parziale a livello nazionale, che si attesta di poco sopra all’11,45%  quindi molto lontano dal quorum. A Jesi la media percentuale per i 5 referendum si aggira sul dato del 28, 50%.

***

Aggiornamento delle ore 13.30 – Affluenza alle urne per le Comunali delle ore 12 in lieve crescita a Jesi. Alla prima rilevazione hanno infatti sono entrati in cabina 5540 pari al 17,02% dell’elettorato attivo (la media nazionale parziale per le Amministrative è del 17.4%) , contro il 16.98% registrato alle Amministrative 2017. Idem a Corinaldo: alle 12 si era già espresso il 20,87% degli aventi diritto contro il 19.09% di 5 anni fa. Stabile invece il dato di Fabriano dove a mezzogiorno aveva votato per scegliere il nuovo sindaco ed eleggere i consiglieri comunali il 16,33% degli elettori contro il 16.07% delle Comunali del 2017. Numeri in flessione di un punto percentuale invece a Offagna dove ha già votato il 18.46% degli elettori contro il 19.79% di un qunquennio fa e di quasi 3 punti  Rosora che ha visto recarsi alla urne già il 17,74% del corpo elettorale contro il 20.47% del 2017. Alla stessa ora l’affluenza per i referendum, nei dati è sotto al 7% in tutta Italia contro l’8.36% rilevato alle stessa ora per il referendum delle trivellazioni del 2016 che poi non raggiunge il quorum. A Jesi dove probabilmente la consultazione delle Comunali fa da traino, ha ritirato le schede dei 5 quesiti referendari una media del 13.70% con picchi del 13.81 per il referendum numero 3.

***

(foto d’archivio)

Urne aperte dalle 7 alle 23 di oggi in tutta Italia per i cinque referendum abrogativi sulla giustizia ammessi dalla Corte Costituzionale e nella provincia di Ancona per eleggere i sindaci e rinnovare i Consigli comunali di Jesi, Fabriano, Corinaldo, Offagna e Rosora. Ieri pomeriggio i seggi si sono insediati senza alcun problema per le operazioni di vidimazione delle schede e per tutta la giornata di oggi gli uffici elettorali comunali saranno aperti per l’eventuale rinnovo delle tessere elettorali. Lo spoglio delle schede per la consultazione referendaria partirà questa sera alla chiusura delle urne, quello per le amministrative dalle 14 di domani, lunedì 13 giugno. L’esito potrebbe non essere scontato e immediato per Jesi e Fabriano, città con più di 15mila abitanti che votano con il sistema proporzionale a doppio turno, quindi con possibilità di ballottaggio il prossimo 26 giugno se nessuno dei candidati sindaco raggiungerà il 50%+1 dei voti. E’ certo invece che domani pomeriggio saranno già ufficializzati i nomi dei nuovi sindaci di Corinaldo, Offagna e Rosora, scelti con un unico turno di voto.

Faxsimile della scheda elettorale per le Comunali 2022 di Jesi

Sono 369.195 (173.943 uomini e 186.252 donne) gli elettori della provincia di Ancona che potranno entrate nei seggi per esprimersi sui 5 quesiti referendari. In totale 65,271 (31.530 uomini e 33.741 donne) invece nei Comuni dell’Anconetano gli aventi diritto al voto coinvolti nelle elezioni amministrative 2022. Nel dettaglio sono 32.457 gli elettori jesini per le Comunali che dovranno scegliere con il primi cittadino i 24 consiglieri comunali. Nel 2017 erano stati 32.586 ma entrò nei seggi solo il 57% degli aventi diritto per riconfermare fiducia al civico Massimo Bacci che con 10.781 preferenze (pari al 59,48%). Fu eletto subito al primo per il suo secondo mandato amministrativo seminando nel percorso i competitor Osvaldo Pirani, Samuele Animali, Luca Bettini, Silvia Gregori e Massimiliano Lucaboni. Stavolta gli jesini potranno scegliere solo tra 5 nomi alternativi. In corsa per la fascia tricolore ci sono infatti Lorenzo Fiordelmondo (Pd, Jesi in Comune, Movimento repubblicani europei, Con Senso civico e Jesi respira); Matteo Marasca (JesiAmo, Orizzonte Jesi, Patto x Jesi e Riformisti per Jesi). Antonio Grassetti (Fratelli d’Italia); Marco Cercaci (Italexit e Popolo della famiglia) e Paola (Carmela Francesca) Cocola (Lavoro e Libertà). Per lavori alle scuole Borsellino in via Suor Maria Mannori e alle Martiri delle Libertà in via Asiago, le sezioni elettorali 15, 16, 24, 25 e 26 sono state trasferite alcune all’ex università Fondazione Colocci, sede temporanea della Borsellino in via Angeloni (sezioni 15, 16, 24), alla primaria Mazzini di via XXIV Maggio (sezione 25) e alla secondaria di I grado Federico II di piazzale San Savino (sezione 26).

Faxisimile della scheda elettorale per le Comunali 2022 di Fabriano

A Fabriano, sempre con 24 seggi nell’assemblea cittadina, invece gli elettori sono 24.972 (12.128 uomini e 12.844 donne) con 132 18enni e 8 centenari (il più anziano ha 108 anni). Cinque anni fa erano 25.182 e votò al primo turno il 57,10% degli aventi diritto. Percentuale scesa ulteriormente al 50.07%% al ballottaggio che incoronò sindaco il pentastellato Gabriele Santarelli con 7.367 preferenze (pari al 60,63%) contro l’avversario Giovanni Balducci. Nella scorsa tornata elettorale per le Comunali erano 6 i candidati sindaco, quest’anno invece il numero è ristretto a 4. Gli sfidanti in corsa per la fascia tricolore sono Daniela Ghergo (Progetto Fabriano, Fabriano Civica, Pd e Rinasci Fabriano), Roberto Sorci (Lista 30.001, Amiamo Fabriano, Missione Rinascita Fabriano e Fabriano C’é), Vinicio Arteconi (Fabriano Progressista – Nessuno Escluso) e Ioselito Arcioni (M5S). I seggi sono 40 e ed è stato attivato un servizio bus gratuito per le frazioni dove non sono state allestite sezioni elettorali.

L’auspicio dei candidati impegnati in questa nuova tornata elettorale delle Comunali, un po’ il banco di prova per i partiti proiettati verso le Politiche 2023, è che la percentuale di astensionismo, quella che può fare la differenza, stavolta sia più bassa delle altre competizioni elettorali. COME SI VOTA al link.

(In aggiornamento)

fonte: Prefettura di Ancona

 

Jesi, una poltrona per cinque: folla di candidati al Consiglio comunale

Fabriano, undici liste in lizza per un poker di candidati a sindaco

Corinaldo, è sfida a tre per la fascia da sindaco

Comunali, a Offagna sarà duello tra Ezio Capitani e Alessandro Desideri

Comunali Rosora, confronto a due

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X