facebook rss

Padre e figlio si tuffano in mare:
finiscono entrambi all’ospedale

ANCONA - Il ragazzo di 15 anni è rimasto troppo a lungo in acqua nella baia di Portonovo ed è andato in ipotermia, il genitore 53enne invece aveva affrontato una lunga immersione nei fondali e avvertiva giramenti di testa. Provvidenziale l'intervento del gommone di salvamento
Print Friendly, PDF & Email

Il gommone di Salvamento Portonovo (foto d’archivio)

 

Volevano trascorrere una bella e tranquilla mattinata al mare, nella baia di Portonovo, padre e figlio di 53 e 15 anni. Invece sono finiti entrambi all’ospedale di Torrette dopo aver fatto il bagno nelle vicinanze del molo. Il ragazzo è rimasto troppo a lungo in acqua, forse anche un’ora. E’ andato all’improvviso in ipotermia ed è stato riportato a riva dal gommone di salvamento di Portonovo per essere poi consegnato alla cure dei volontari della Croce Gialla di Camerano che lo hanno trasportato al pronto soccorso dell’ospedale regionale. Il genitore, a corto di fiato per essersi immerso nei fondali dello stesso specchio d’acqua per un tempo prolungato, ha cominciato ad avvertire giramenti di testa, respiro irregolare e brachicardia. Anche per lui è stato provvidenziale l’intervento  del gommone di Salvamento. L’uomo è stato trasferito per accertamenti nello stesso complesso ospedaliero di Torrette a bordo di un’ambulanza della Croce Bianca di Numana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X