facebook rss

Delegazione di Guanajuato in città

ANCONA - Il Comune si confronta con gli ospiti messicani che dopo la visita al porto dorico domani saranno accompagnati in tour via mare fino alla Riviera del Conero, con tappe a Numana e Sirolo
Print Friendly, PDF & Email

Il porto di Ancona

 

In corso ad Ancona, fino a domenica prossima 3 luglio, la study visit di una delegazione della città di Guanajuato- Messico partner del capoluogo dorico nel programma di cooperazione internazionale Iurc finalizzato allo scambio di buone pratiche tra città Ue e città extra Ue sui temi dello sviluppo sostenibile. Dopo lo scambio con la città nipponica di Ikoma, il Comune dorico si confronta ora (grazie ad un nuovo bando) con una città dall’altra parte del mondo alla quale, questa mattina, ha prospettato temi di interesse quali le politiche turistiche (info Point L’Edicola, il sistema di visite guidate, il sito AnconaTourism e tutto il lavoro di ideazione e lancio di questi strumenti e delle strategie comunicative per promuovere il territorio) e della promozione sociale e sanitaria, attraverso la presentazione di progetti Rete Città Sane Oms, in particolare il progetto “Cuore- Ancona città cardio protetta” che si avvale della messa a sistema e della formazione nell’uso dei defibrillatori installati in circa 70 luoghi pubblici cittadini.

A rivolgere un saluto istituzionale ai delegati del territorio di Guanajuato e del programma Iuc l’assessore Ida Simonella, assessore al porto. E sarà proprio lo scalo dorico – cuore della attività produttiva del capoluogo, la meta della visita pomeridiana, che includerà una tappa presso la sede della Autorità portuale e una presentazione del progetto sulla mobilità sostenibile. Seguirà un incontro dedicato alle strategie della raccolta differenziata con AnconAmbiente. Domani, 1 luglio è previsto un tour via mare della Riviera del Conero, una visita a Numana e Sirolo e quindi un incontro tecnico e una visita in jeep del parco del Conero. Sabato 2 luglio visita alla Cattedrale di S.Ciriaco e all’ Anfiteatro romano, al Passetto e, nel pomeriggio, alla Mole (mostra Guido Harari, Museo Omero e percorso Mole).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X