facebook rss

Controlli stradali, ubriachi
e spettacoli abusivi: piovono sanzioni

ANCONA - Polizia locale al lavoro ieri notte da Piano San Lazzaro a piazza Diaz. Multato anche un meccanico che si occupa proprio di revisioni, sorpreso a bordo di un veicolo non revisionato
Print Friendly, PDF & Email

 

Notte di controlli e di sanzioni quella appena trascorsa per la polizia locale di Ancona al Piano San Lazzaro e in centro. Sottoposti a verifica non solo gli utenti della strada ma anche i servizi ricettivi dei quali ad uno è stata anche sospesa la licenza. Si tratta delle attività di vigilanza e controllo che la comandante della polizia locale dorica Liliana Rovaldi ha disposto nei weekend nel territorio cittadino con circa una ventina di agenti impegnati su più fronti. Innanzitutto il posto di controllo in Corso Carlo Alberto con la presenza di 4 agenti motociclisti e 3 pattuglie in auto per un totale di 9 operatori coordinati da due ufficiali.

Oltre 250 i veicoli controllati e 21 le sanzioni elevate. Ben 7 i veicoli trovati senza revisione (3 auto, 3 motocicli e 1 ciclomotore). Ad incappare nei controlli degli agenti anche un meccanico che si occupa proprio di revisioni e che era a bordo di un veicolo non revisionato. Due le auto trovate senza assicurazione ed un motociclo senza carta di circolazione. Continuando negli accertamenti sulla regolarità dei mezzi per garantire la sicurezza della circolazione, gli agenti hanno trovato 6 auto senza un faro e una con il parabrezza rotto; su quest’ ultima veniva sanzionato anche il passeggero senza cintura di sicurezza. Stessa sorte è toccata ad un conducente sanzionato perché non indossava la cintura. Non è andata meglio ai centauri. Sono stati 2 i caschi sequestrati per confisca ai fini della distruzione perché non omologati; pertanto i motociclisti, a bordo di moto di grossa cilindrata, sono stati sanzionati (€ 83) e sottoposti a fermo per 60 giorni i veicoli.

Sottoposti a controllo anche gli esercizi ricettivi in particolare in un bar della zona del Piano in via Giordano Bruno, tre agenti sono entrati in borghese per effettuare le verifiche ed hanno dovuto subito chiamare in aiuto altri due agenti motociclisti e un’auto di pattuglia perché all’interno era presente un ubriaco e diversi clienti sia nel locale che nel dehors. L’ubriaco cominciava dare in escandescenze tanto è che dovevano intervenire altri due agenti motociclisti ed un auto di pattuglia. Vista la gran presenza di agenti, i clienti hanno cominciato a lasciare il locale e l’ ubriaco a calmarsi. Agli agenti non è restato altro che elevare le sanzioni tra cui quella relativa all’articolo 688 del Codice Penale per ubriachezza molesta al cliente, ai titolari per somministrazione di alcolici a persona in stato di ubriachezza.

La polizia locale ha proposto alla Questura la chiusura della attività perché è la terza volta che somministra alcol ad ubriachi, reato per cui è prevista una lunga sospensione dell’ attività. In corso di verifica il possesso da parte dei titolari della licenza per la somministrazione di bevande alcoliche che può dar luogo ad un ulteriore sanzione amministrativa. Un’altra sanzione amministrativa e’ stata elevata per la mancanza dei prezzi. Inoltre è stata effettuata la segnalazione al garante della privacy e all’ispettorato del lavoro per istallazione abusiva di telecamere non segnalate. Sanzione anche ex art 20 del Codice della strada per occupazione suolo pubblico in quanto occupava più del dovuto. Infine la struttura non ha l’accesso al bagno per diversamente abili per cui è prevista la sospensione attività da parte del Suap fino a quando la situazione non sarà regolarizzata. Negli accertamenti effettuati sulle attività ricettive in centro una è risultata del tutto regolare mentre un’altra stava tenendo uno spettacolo abusivo con complesso musicale e con occupazione abusiva della piazza Diaz. Pertanto è stata elevata una sanzione amministrativa di 1500 euro circa oltre alla segnalazione alla Prefettura e al Suap.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X