facebook rss

Visita al nuovo polo scolastico:
«Restano da mettere a punto
viabilità, servizi refezione e scuolabus»

CORINALDO - I consiglieri di minoranza di ‘Voce Comune per Corinaldo’ hanno chiesto di svolgere un sopralluogo per verificare lo stato dell’arte dei lavori. «Siamo disponibili a dialogare con l'amministrazione comunale: potremmo fornire informazioni utili in queste settimane, per poter procedere rapidamente a consegnare ai ragazzi un plesso innovativo»
Print Friendly, PDF & Email

Il nuovo polo scolastico di Corinaldo

 

Nuovo polo scolastico, ‘Voce Comune per Corinaldo’ ha chiesto di svolgere un sopralluogo lo scorso 29 luglio per una verifica sullo stato dell’arte dei lavori. «Avevamo avanzato tale richiesta – spiega in una nota Giorgia Fabri, capogruppo in consiglio – per verificare, come costantemente fatto dall’avvio del cantiere, l’andamento dei lavori e lo stato di completamento dell’intervento, ideato e realizzato dalla precedente amministrazione comunale». Il sopralluogo, a cui ha partecipato anche la consigliera Lucia Giraldi, si è svolto alla presenza del geometra comunale Massimo Manna ed è stata anche un’occasione di incontro con il dirigente scolastico Simone Ceresoni: con loro si è fatto il punto della situazione.

«Reputiamo opportune tali verifiche per poter vedere con i nostri occhi come procedono i lavori dopo il trasloco dei materiali e gli ultimi interventi preparatori in vista dell’inizio del nuovo anno scolastico» aggiunge Fabri. «Siamo consapevoli che diverse sono le azioni che si devono mettere a punto in questa precisa fase di ultimazione dei lavori come diverse sono oggi le decisioni che devono essere prese prima del suono della campanella – ha osservato Giraldi – perché conosciamo il percorso fatto fino ad ora e conosciamo quello che ancora resta da fare, un fare, ci tengo a ricordarlo, che in questa fase non vede in sé nulla di straordinario o di inaspettato proprio perché si è sempre tenuta alta la collaborazione e il dialogo tra tutti gli attori presenti sulla scena: la scuola, il Comune, i progettisti e la ditta esecutrice».

Per alcune specifiche tematiche, infatti, la tempistica non consentiva di intervenire prima dell’estate. Ci sono questioni strutturali che devono essere portate a conclusione, si pensi al verde o alla viabilità nelle aree di accesso al polo, ma anche altre di natura organizzativa, come la refezione scolastica o il trasporto scolastico, che potevano essere pianificate solo in base all’organizzazione che la scuola intende darsi. E’ ciò che sta avvenendo in queste settimane, anche in base al numero degli iscritti o all’orario da osservare. «E’ per questo che non capiamo, anzi siamo particolarmente sorprese – continuano le esponenti di Voce Comune – perché la maggioranza abbia sostenuto in consiglio comunale che tale opera fosse addirittura un’incompiuta della precedente giunta. Lo stesso sindaco Aloisi ha per fortuna tenuto a smentire tali considerazioni nel successivo consiglio dell’Unione».

Rimane il fatto che si sta per consegnare alla città un’importantissima opera pubblica dal grande valore pedagogico e strutturale, realizzata in sinergia con il mondo della scuola alla quale vanno i nostri ringraziamenti unitamente a quelli che ci sentiamo di rivolgere agli uffici comunali e a tutti gli addetti ai lavori, progettisti e ditte che hanno contribuito alla sua realizzazione. «Noi siamo disponibili – concludono Fabri, Giraldi e Maori – a dialogare con l’amministrazione comunale: conosciamo bene i percorsi pregressi e potremmo fornire informazioni utili in queste settimane, per poter procedere rapidamente a consegnare ai ragazzi una scuola innovativa e che si apre alla comunità. Una scuola del futuro che parla al presente».

 

Pronta la scuola d’infanzia ‘Andrea Veronica’: da lunedì lezioni al via nel nuovo plesso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X