facebook rss

Monte San Vito e Chiaravalle
piangono Gaia Giacani,
sconfitta a 46 anni dalla malattia

ADDIO - Si è spenta sabato all’ospedale di Torrette dove era stata ricoverata negli ultimi giorni, domani i funerali nella chiesa del Cuore Immacolato di Maria, a Borghetto. Tanti messaggi di affetto e vicinanza alla famiglia
Print Friendly, PDF & Email

Gaia Giacani

 

Un’altra giovane donna uccisa da un malattia incurabile. Aveva appena 46 anni Gaia Giacani, residente a Monte San Vito ma originaria di Chiaravalle. E’ deceduta sabato all’ospedale di Torrette dove era stata ricoverata negli ultimi giorni. Aveva affrontato con tanto coraggio le cure e il percorso delle terapie farmacologiche nella speranza di guarire da quella malattia scoperta solo poco tempo fa, che invece l’ha strappata repentinamente ai suoi affetti, alla madre Paola Berluti, alla sorella Gessica e al fidanzato Riccardo.

Tanti i messaggi di vicinanza e cordoglio per la famiglia che ha chiesto di ricordarla non con fiori ma con offerte all’Airc. La notizia della morte della 46enne si è diffusa subito nelle due città, suscitando commozione tra parenti e amici che custodiscono il ricordo di una ragazza sorridente, generosa e dolce, che amava la vita. I funerali si svolgeranno domani, 13 settembre, alle ore 10 nella chiesa del Cuore Immacolato di Maria, a Borghetto di Monte San Vito. La salma partirà dall’obitorio dell’ospedale regionale dove da ieri è stata aperta alle visite la camera ardente, per raggiungere la chiesa. Dopo il rito funebre Gaia riposerà per sempre al cimitero di Monte San Vito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X