facebook rss

«Signora ha qualcosa sulla giacca»
e le sfilano la collanina d’oro dal collo

FABRIANO - La donna stava rientrando a casa con la spesa quando è stata avvicinata da due 30enni che con destrezza l'hanno derubata. Dopo la denuncia il Commissariato sta analizzando i filmati delle telecamere
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

 

Le sfilano le collanina d’oro dal collo dopo essersi offerti di ripulirle la giacca da una macchia. Gli agenti del Commissariato di P.S. di Fabriano stanno conducendo indagini per identificare gli autori di un furto commesso con destrezza ai danni di una fabrianese avvenuto nel pomeriggio della scorsa settimana. Mentre la donna rientrava a piedi presso la propria abitazione dopo aver fatto la spesa, veniva avvicinata da due giovani, un ragazzo ed una ragazza, di circa trent’anni. I due le facevano notare la presenza di una macchia di una strana sostanza sulla spalla e lungo la parte posteriore della giacca; si offrivano e si adoperavano per aiutarla a ripulirsi carpendone, così, l’attenzione e la fiducia.

A seguito di questo gesto di apparente cortesia i due giovani si allontanavano mentre la donna, dopo aver percorso alcune decine di metri, prendeva coscienza di non avere più la collana d’oro che poco prima indossava e che, oltre al notevole valore economico, aveva un inestimabile valore affettivo. Realizzava in questo modo che le era stata evidentemente appena sottratta dai due che l’avevano avvicinata. Richiedeva, quindi, immediatamente l’intervento di una pattuglia della Polizia di Stato che, acquisite le prime indicazioni, si muoveva alla ricerca degli autori del furto nel frattempo dileguatisi. Questi facevano perdere le loro tracce. Il Commissariato di PS di Fabriano ha quindi acquisito diversi filmati dalle telecamere della zona dai quali cercherà di individuare ed estrapolare le immagini degli autori del furto che possano essere riconosciuti dalla derubata .

 

L’ultima frontiera della truffa: si offre di ripulirla dal guano di uccelli, la deruba di bracciale e orologio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X