facebook rss

A terra e privo di sensi:
pensano a un malore ma era ubriaco

ANCONA - Il giovane, già soccorso in altre occasioni, è stato portato dalla Croce Gialla a Torrette. Sul posto anche i carabinieri
Print Friendly, PDF & Email

Carabinieri in via Marconi, all’ingresso del capolinea (Archivio)

Completamente privo di sensi, era steso a terra nel piazzale del capolinea dei pullman di via Marconi, all’altezza del cavalcavia.
In realtà, però, non aveva accusato nessun malore particolare se non quello dovuto ad un abuso etilico.
L’uomo, un somalo di 27 anni, già soccorso in altre occasioni sempre perché ubriaco, nonostante si cercasse di svegliarlo, non dava segni di vita impedendo inoltre il passaggio dei bus che dovevano fermarsi per far salire i passeggeri.
Chiamato il Nue 112, sul posto sono intervenute un’ambulanza della Croce Gialla e una Gazzella dei carabinieri.
Il personale sanitario, dopo aver trattato il giovane sul luogo, con non poca fatica è anche riuscito a convincerlo a salire sul mezzo di soccorso per essere poi trasportato all’ospedale di Torrette per essere sottoposto alle cure del caso.
Pochi giorni fa, sempre la Croce Gialla era intervenuta con una Volante della polizia per lo stesso motivo ma alla Mole Vanvitelliana. La richiesta di soccorso era scattata perché si pensava che il somalo fosse morto quando, in realtà, si era addormentato perché eccessivamente ubriaco.

Privo di sensi all’ingresso della Mole, lo danno per morto ma era ubriaco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X