facebook rss

In compagnia di una minore
gli chiedono i documenti:
dà in escandescenze, 30enne denunciato

FALCONARA - L'uomo, insieme anche ad una donna, è stato fermato dalla Polizia Locale alla stazione
Print Friendly, PDF & Email

La Polizia Locale di Falconara con i carabinieri (Archivio)

Hanno fermato una coppia appena arrivata a Falconara in compagnia di una minorenne ma, effettuati tutti gli accertamenti, gli uomini della Polizia Locale hanno scoperto che la ragazzina non aveva alcun rapporto di parentela con i due adulti.
L’intervento è stato effettuato ieri davanti alla stazione ferroviaria.
Al momento della richiesta della generalità, l’uomo ha fornito un nome falso dopodiché ha dato in escandescenze, tanto da rendere necessario il supporto dei carabinieri della Tenenza. Alla fine per l’uomo, con numerosi precedenti di polizia, è scattata una denuncia per aver fornito false generalità, mentre l’adolescente è stata accompagnata a casa dai vigili
Tutto è iniziato quando la pattuglia della Polizia Locale di presidio in centro città ha voluto identificare la coppia in questione: un uomo di origine straniera e una donna italiana, entrambi sui 30 anni, appena scesi dal treno in compagnia della minore. Alla richiesta dei documenti, però, l’uomo ha scatenato un parapiglia che ha fatto scattare la richiesta di supporto dei carabinieri. Gli adulti sono stati quindi accompagnati nella caserma di via Puglie, dove è emerso che il 30enne aveva un’identità diversa da quella dichiarata ed è stato quindi denunciato. La ragazzina, accompagnata al Comando di piazza del Municipio, è stata identificata e quindi riconsegnata alla madre.
La presenza in centro città degli agenti di polizia locale è costante e in questi mesi ha permesso al Comando di intervenire tempestivamente anche sulla base delle segnalazioni dei cittadini, che si rivolgono agli operatori in caso di situazioni poco chiare o di palesi irregolarità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X