facebook rss

Ambulanza schiacciata dal tir:
indagato il camionista,
sequestrata la scatola nera

CHIARAVALLE - L'accusa per un 30enne romeno, è di omicidio colposo. La polizia stradale di Ancona ricostruirà come è stato posizionato il carico per capire se abbia spostato il baricentro del tir in prossimità della curva. Verifiche anche su velocità e tempo di guida
Print Friendly, PDF & Email

L’incidente a Chiaravalle

di Alberto Bignami

E’ indagato per duplice omicidio stradale il camionista romeno di 30 anni che si trovava alla guida del mezzo e il cui container che trasportava, rovesciandosi, ha schiacciato un’ambulanza della Croce Rossa di Senigallia uccidendo due persone e ferendone gravemente una terza.

Simone Sartini

A perdere la vita sono stati il dipendente autista della Cri, Simone Sartini di 28 anni e il paziente di 81 anni, Cosimo Maddalo. Ferito, e ricoverato in prognosi riservata a Torrette, il 59enne, dipendente anche lui della Cri senigalliese, Serse Caldarella.
La tragedia si è verificata ieri, intorno a mezzogiorno, lungo la Ss76 all’altezza del casello autostradale di Ancona Nord, a Chiaravalle.
Resta da stabilire la prognosi di Caldarella, che comunque dovrebbe essere superiore ai 40 giorni: ha riportato fratture al costato. Stabilita invece, sul corpo del 28enne dipendente della Cri, l’ispezione cadaverica. A portare avanti le indagini è la polizia stradale di Ancona, coordinata dalla procura dorica. I poliziotti sono impegnati con l’analisi dei rilievi effettuati ieri sul posto. Mentre tutti e tre i mezzi ambulanza, tir e suv sono stati posti sotto sequestro, gli investigatori saranno impegnati particolarmente con gli accertamenti sul mezzo pesante.
Gli uomini della Stradale analizzeranno la scatola nera del camion. Sequestrata anch’essa, potrà infatti far capire esattamente cosa è accaduto: se l’incidente sia dovuto alla condotta tenuta dall’autista oppure ad un guasto meccanico. Verranno quindi controllate, tra le varie cose, la velocità con la quale il tir stava viaggiando e da quante ore si trovava alla guida il 30enne romeno.

L’incidente a Chiaravalle

Accertamenti che vedranno pure l’analisi delle 250 quintali di balle di fieno dirette ad Abu Dhabi, anche queste poste sotto sequestro, per capire come fossero state distribuite all’interno del container per effettuarne poi il trasporto.

Comprendere dunque se, in prossimità della curva che il camionista stava affrontando, e dove poi si è verificato il fatale incidente, il carico possa essersi rovesciato spostando dunque il baricentro del rimorchio. Tanti tasselli da mettere in ordine per avere una dinamica più che mai chiara. Intanto, tra i gruppi social dei soccorritori, continuano ad essere condivise le foto di Simone, con la sua divisa rossa della Cri, e di quell’ambulanza trasformata in un ammasso di lamiere. Continuano i messaggi di cordoglio, di amore e di incredulità che si concludono con quel “Fa male al cuore” e che fa male leggere.

L’ambulanza della Cri distrutta nell’incidente

L’incidente a Chiaravalle

L’incidente a Chiaravalle

La tragedia di Simone Sartini schiacciato in ambulanza dal container «E’ una perdita per la Cri. Per tutti»

«La tragedia un metro avanti a me Sono un miracolato»

Schianto fatale in Superstrada: le vittime hanno 27 e 83 anni

Il rimorchio del tir si ribalta e schiaccia un’ambulanza: due morti e tre feriti (Foto/Video)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X