facebook rss

L’addio a ‘Simo’ Sartini:
«Se mettessimo uno sull’altro i nostri cuori
arriveremmo ad abbracciarti»

SENIGALLIA - In centinaia sono giunti per dare l'ultimo saluto all'autista dipendente della Croce Rossa, morto nell'incidente stradale avvenuto lunedì quando il container di un tir si è rovesciato sul mezzo di soccorso. Due le vittime, mentre ferito è rimasto il collega. Sirene spiegate, applausi e palloncini per dare l'addio. «Chiunque lo conosceva, sapeva che per gli altri avrebbe fatto il massimo» (FOTO/VIDEO)
Print Friendly, PDF & Email

L’ultimo saluto a Simone Sartini

Le sirene delle ambulanze che suonano e un lungo applauso delle centinaia di persone presenti,
hanno dato l’ultimo saluto a Simone Sartini, il 28enne autista dipendente della Croce Rossa, morto lunedì, schiacciato dal container di un tir.
Volontari e dipendenti di tutte le associazioni si sono stretti in un grande abbraccio questo pomeriggio quando, nella chiesa San Giuseppe Lavoratore alla Cesanella di Senigallia, si sono svolti i funerali. Tutti in divisa, come promesso, c’è chi ha seguito la cerimonia all’esterno essendo la parrocchia gremita. Presenti anche l’assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini e il sindaco di Senigallia, Massimo Bello.
Non sono mancati i ricordi, detti tra commozione e lacrime, che si sono voluti leggere per far conoscere Simone a tutti. Per «dire al mondo intero – hanno detto i colleghi della Cri -, il bene che ti vogliamo. Ogni persona che ti ha

L’ultimo saluto a Simone Sartini

conosciuto, anche solo per 5 minuti, si ricorda di te. Perché bastavano solo 5 minuti per capire che eri un ragazzo in grado di entrare nella vita di chi incontravi. E tu sei entrato nel cuore di amici e di tante persone. Così tante che non possono essere elencate. Però, se oggi potessimo mettere tutti i cuori che hai conquistato, uno sopra l’altro, potremmo arrivare lassù e abbracciarti. Grazie di essere stato unico, inimitabile, insostituibile Simo».
Di Simone sono state sottolineate soprattutto «l’energia e la solarità. La bontà e il fatto che Simo era una di quelle persone nate con il sorriso stampato in faccia e con la capacità unica di farti sentire amato. Chiunque conosceva Simone – hanno proseguito nei ricordi -, sapeva che per gli altri avrebbe fatto il massimo. E il suo lavoro nella Croce Rossa, lo dimostra. La tua generosità si è espressa fino all’ultimo istante della tua vita».
All’uscita del feretro, i palloncini bianchi lasciati volare in cielo e quella foto di Simone, sempre con la divisa rossa della Cri, e una maglietta con le firme di tutti.

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini. Il sindaco di Senigallia, Massimo Olivetti

L’ultimo saluto a Simone Sartini. L’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

L’ultimo saluto a Simone Sartini

Morti nell’ambulanza schiacciata dal tir: l’addio a Simone e Cosimo

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X