facebook rss

Omicidio del veterinario:
Valerio Andreucci
portato in carcere nella notte (Video)

OSIMO - Dopo un interrogatorio durato quasi 12 ore Valerio Andreucci, 23 anni, è stato portato in carcere. Decisivo il ritrovamento del coltello. Al momento del delitto si trovava con Olindo Pinciaroli sull'ambulanza
Print Friendly, PDF & Email
Omicidio Pinciaroli, parla il legale di Valerio Andreucci

 

Il Pm Marco Pucilli sul luogo dell’omicidio

 

Morte del veterinario a Osimo: dopo un lungo interrogatorio con il Pm Marco Pucilli, durato quasi 12 ore nella caserma dei carabinieri, stamattina poco prima delle 5 è stato posto in stato di fermo Valerio Andreucci, il collaboratore di 23 anni che viaggiava sull’ambulanza veterinaria con Olindo Pinciaroli (leggi l’articolo). L’accusa ipotizzata è quella di omicidio volontario. Secondo gli investigatori sarebbe stato lui ad uccidere l’uomo a coltellate. Sarebbero emersi gravi indizi di colpevolezza nei suoi riguardi e molti particolari raccontati sulla rapina sarebbero risultati discordanti. Il giovane è stato ristretto in una cella del carcere di Montacuto di Ancona.

La svolta nelle indagini sarebbe arrivata dopo il ritrovamento del coltello insanguinato, gettato tra i rovi della campagna di Villa-San Paterniano e recuperato dai militari nel corso di nuovi sopralluoghi sul posto, intercorsi nella giornata di ieri.

Si tratta di un coltello dalla lunga lama con impugnatura metallica, trovato a un centinaio di metri dal furgone.

Valerio Andreucci

La scoperta del ‘corpo del reato’ sarebbe andata a incastonarsi in un mosaico indiziario composto di troppi tasselli contraddittori sull’assalto al furgone, di cui non sembra esserci alcuna traccia in via Chiaravallese. I due si erano messi in viaggio dopo essersi fermati al maneggio di Osimo che il veterinario avrebbe inaugurato a breve (leggi l’articolo). Nel corso del colloquio con gli inquirenti il 23enne non avrebbe, però, ammesso la sua colpevolezza, non rendendo alcuna confessione piena. L’autopsia sul corpo del veterinario di Montelupone sarà espletata mercoledì dal medico legale Adriano Tagliabracci, mentre già oggi o domani potrebbe tenersi l’udienza di convalida del fermo.

(servizio aggiornato alle 13)

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page