facebook rss

Morto per l’otite, l’omeopata
cancella sos della mamma

TRAGEDIA - Il medico, indagato per la tragica fine del piccolo Francesco, avrebbe cancellato il video mandato dalla madre in cui chiedeva cosa fare perché la situazione si aggravava
martedì 30 maggio 2017 - Ore 21:56
Print Friendly, PDF & Email

Il piccolo Francesco con il papà

Bimbo morto per le complicanze di una otite curata con l’omeopatia: il medico avrebbe cancellato il video in cui la madre del piccolo gli chiedeva aiuto. Indagato per omicidio colposo è Massimiliano Mecozzi, medico omeopata che aveva in cura Francesco, 7 anni. Stando a quanto emerso dalle indagini, Mecozzi avrebbe cancellato il video che la mamma del bimbo gli aveva inviato con il telefonino il 23 maggio, qualche ora prima di chiamare il medico del 118, che ha trovato Francesco già semi incosciente, in condizioni gravissime. Immagini drammatiche, in cui la mamma, disperata, chiedeva al medico se non fosse il caso di far ricoverare il figlio, visto che ”stava sempre peggio” e i preparati omeopatici non avevano avuto alcun effetto. Per rintracciare quel video e ricomporre i contenuti di tutti i messaggi e le conversazioni intercorse fra Mecozzi e la famiglia di Cagli nei 15 giorni del calvario di Francesco, il pm di Urbino Irene Lilliu ha nominato oggi un consulente informatico, Luca Russo. Domani Cagli il funerale del piccolo Francesco: sono fissati per le 15,30 nella chieda di San Pier Damiani.

Print Friendly, PDF & Email


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X