facebook rss

Febbre chikungunya, dimesso il paziente dall’ospedale Profili

FABRIANO – Il malato accertato è un 65enne di Castelplanio di ritorno da un viaggio ad Anzio. Disinfestazioni anti zanzare in corso anche nella sua città di residenza, oltre che attorno all'ospedale di Fabriano
sabato 16 Settembre 2017 - Ore 11:41
Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale di Fabriano

Febbre chikungunya, il caso accertato di paziente infetto (leggi l’articolo) è già stato curato e dimesso dall’ospedale Profili di Fabriano. Si tratta di un uomo di 65 anni residente a Castelplanio, che avrebbe contratto la malattia durante un soggiorno di tre settimane ad Anzio, in provincia di Roma, epicentro dell’epidemia di questa febbre trasmessa dalle zanzare e che finora ha fatto registrare 47 casi solo nel Lazio. L’uomo si è presentato all’ospedale di Fabriano con i sintomi tipici: febbre molto alta, dolori muscolari e articolari, che hanno fatto ipotizzare la diagnosi, poi confermata dall’esito esami effettuati dal centro regionale di virologia dell’Azienda Ospedali Riuniti di Ancona. Il paziente è stato quindi ricoverato, curato e già dimesso. A confermare il caso accertato di chikungunya è stato alle 21 di ieri sera il sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli tramite i social, annunciando che da venerdì notte e fino a domenica notte saranno compiute le disinfestazioni anti zanzare in un raggio di 200 metri dall’ospedale Profili per evitare il contagio di altri pazienti. La stessa profilassi è in atto a Castelplanio attorno alla residenza dell’uomo. L’Istituto Zooprofilattico Umbria Marche invece si è attivato per compiere la cattura delle zanzare adulte e verificare i focolai larvali per trovare tracce della malattia.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X