facebook rss

Occupy Cnr, in Consiglio la mozione
a sostegno dei ricercatori precari

ANCONA – Sindaco, capigruppo di maggioranza e i deputati Lodolini e Carrescia sottoscrivono il documento di solidarietà ai 35 borsisti che dallo scorso 5 dicembre si sono mobilitati per ottenere la stabilizzazione all'Ismar
Print Friendly, PDF & Email

I lavoratori precari e strutturati che hanno indetto l’assemblea permanente del Cnr-Ismar di Ancona

 

Ricercatori precari dell’Istituto di scienze marine del Cnr, arriva la solidarietà di sindaco, deputati e consiglieri comunali di maggioranza. La mozione a sostegno della mobilitazione dei borsisti sarà portata al voto nella prossima seduta del Consiglio comunale, prevista prima della pausa natalizia. I 35 ricercatori precari, la metà dei 70 impiegati dall’Ismar, dal 5 dicembre hanno aderito alla mobilitazione nazionale e stanno occupando la sede di largo Fiera della Pesca al porto per chiedere di allargare le maglie della legge che consente la stabilizzazione dei borsisti. La mozione che sarà portata al voto “esprime la propria solidarietà e sostegno alla mobilitazione che i precari del Cnr stanno portando avanti in questi settimane condividendone le ragioni” si legge nel testo. Il documento continua con l’invito al “governo a recepire le richieste di maggiori risorse all’interno della legge di stabilità che a breve verrà approvata in Parlamento al fine di finanziare adeguatamente un piano di assunzioni delle migliaia di ricercatori e ricercatrici che da anni attendono”. Il testo infine impegna “il Presidente del Consiglio comunale a trasmettere il documento ai gruppi parlamentari e al Presidente del Consiglio e alla Ministra dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica e al Presidente del Consiglio Regionale Marche”. La mozione, scaturita dall’incontro dei ricercatori con il sindaco Mancinelli dello scorso 5 dicembre, è stata sottoscritta dai capigruppo di maggioranza e dai deputati Lodolini e Carrescia.

Occupy Cnr, i precari del centro di ricerca Ismar in lotta per la stabilizzazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X