facebook rss

Si lancia dal cavalcavia del Pincio:
19enne in gravissime condizioni

ANCONA – Il gesto estremo, avvenuto attorno alle 13, sarebbe stato annunciato dalla ragazza con un sms inviato a un amico. Dietro il volo, una presunta delusione d'amore. Ricoverata nel reparto di Rianimazione di Torrette, per la giovane la prognosi è riservata
Print Friendly, PDF & Email

 

I soccorsi in via XXV aprile

 

Poco prima di lanciarsi nel vuoto, ha preso il cellulare e scritto quello per lei doveva essere l’ultimo sms. L’ha inviato a un suo amico, esprimendogli l’intenzione di farla finita dal cavalcavia del Pincio. Una volta inviato il messaggio, si è tolta la giacca, ha scavalcato la balaustra e si è gettata da un’altezza di circa 10 metri. È viva ma versa in gravissime condizioni la 19enne anconetana che poco prima delle 13 ha tentato di togliersi la vita gettandosi dal ponte che sovrasta via XXV aprile, a pochi passi dal ristorante Pincio e dal comando della Legione Marche dei carabinieri. Dietro il suo gesto, ci sarebbe una delusione d’amore. Un dolore troppo grande da sopportare che l’avrebbe spinta a pensare di mettere fine alla sua vita. Dopo la caduta, la ragazza è stata portata in codice rosso all’ospedale di Torrette. Quando i militi della Croce Rossa l’hanno soccorsa era priva di conoscenza. Ora, versa in condizioni disperate nel reparto di Rianimazione. La prognosi è riservata. A preoccupare maggiormente i medici è l’ingente trauma cranico che la 19enne ha riportato nello schianto contro l’asfalto. Tutto si è verificato nel giro di pochissimi minuti. La ragazza, residente in zona, avrebbe raggiunto il ponte a piedi. Prima di cadere nel vuoto, ha scritto un disperato messaggio per annunciare il suicidio. A riceverlo sarebbe stato un suo amico che ha immediatamente avvertito la madre della giovane. Quando è arrivata sul posto, però, era già troppo tardi. La 19enne si era già lanciata nel vuoto. È stato un passante a lanciare l’allarme. Sul posto sono subito piombati i carabinieri, un’ambulanza della Croce Rossa e l’automedica. Da subito le condizioni della ragazza sono sembrate gravissime. Una volta spinalizzata, è stata trasportata con la massima urgenza all’ospedale di Torrette. A scortare l’ambulanza sono stati alcuni carabinieri in moto. L’idea del suicidio si sarebbe paventata dopo una recente delusione d’amore.

(servizio aggiornato alle 16.12)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X