facebook rss

Apollino d’Oro, applausi
per le stelle dello sport, minuto
di silenzio per Fred Mengoni

OSIMO - Oggi pomeriggio, la colorata vetrina dei campioni osimani al teatro La Nuova Fenice. Il ricordo del patron del ciclismo con i protagonisti del club di Campocavallo da lui fondato, che quest'anno ha festeggiato i 50 anni di vita
Print Friendly, PDF & Email

La platea del teatro La Nuova Fenice in piedi per rispettare il minuto di silenzio in omaggio al grande Fred Mengoni

Un minuto di silenzio per ricordare Fred Mengoni. E’ l’omaggio che il pubblico presente alla cerimonia dell’Apollino d’Oro ha dedicato al patron del ciclismo marchigiano e americano scomparso a 94 anni a New York. Tra applausi ed emozioni è scivolata via in due ore di spettacolo e passerelle di campioni la manifestazione per i meriti sportivi organizzata anche quest’anno dal Comune di Osimo sul palcoscenico de La Nuova Fenice. Il pomeriggio a teatro presentato da Luca Falcetta per la regia di Agoradio ha visto tra i premiati per il 50° anniversario proprio il Gruppo ciclistico Campocavallo fondato dal manager italo-americano, per il 25° gli Arcieri delle 5 Torri, che gestiscono anche l’impianto di via Vescovara, e per i 10 anni di vita gli atleti della Coneroroller.

Il presidente regionale del Coni, Fabio Luna, con l’assessore Alex Andreoli

GLI OSCAR DELLO SPORT OSIMANO – La statuetta alla memoria, per questa XVI edizione del premio, è andata a Rodolfo Graciotti, recentemente scomparso e nella vita sempre al fianco dei ragazzi,come allenatore e come educatore, negli ultimi anni del gioco calcio di Osimo Stazione e della società di Sant’Agostino di Castelfidardo, mentre la targa ‘una vita dedicata allo sport’ è stata consegnata a Giustiniano ‘Giustino’ Alocco. Lo storico e instancabile custode delle strutture di calcio osimane, grazie al suo impegno ha permesso a tanti osimani e non di praticare sport. Sul palco, oltre agli amministratori comunali si sono avvicendati per premiare Rossano Bartoli (Lega del Filo d’Oro), Pasquale Romagnoli (Rotary Club), Giuseppina Virgili (Lions Club Osimo), Lino Bontempi (Avis Osimo), Angela Maggiani (Aido), Giovambattista Chieti (Panathlon Osimo) e Adriano Antonella (Croce Rossa). Tra gli ospiti del sidaco Simone Pugnaloni e dell’assessore Alex Andreoli c’erano anche Fabio Luna, presidente regionale del Coni con il responsabile provinciale Domenico Ubaldi. Gli intermezzi musicali hanno visto protagonista Marta Magrini, giovane e brillante cantante osimana. Guest star l’anconetana Giorgia Speciale, più volte campionessa del mondo di categoria nel windsurf di appena 18 anni.

I CAMPIONI PREMIATI – Tante gli astri e le promesse dello sport osimano che hanno ricevuto un premio. Tra questi Francesco Ingargiola campione di scherma specialità fioretto, Alessio Fiorani per il nuoto, campione italiano sui 5 km, quest’anno volato anche ad Israele per gareggiare con la maglia della nazionale; Lucrezia Accorroni, sul podio nella gara internazionale di endurance lifestyle (equitazione) 120km cat. Junior; Margherita Mazzantini, bronzo ai XXI World transplant Games (o semplicemente mondiali federazione trapiantati e dializzati); Sarah Al Halwani argento agli europei di Sofia Under 21 di Taekwondo; Diego Monticelli vice campione europeo di supermoto che però non potrà ritirare personalmente il premio perché fuori per allenamenti. Altri ‘apollini’ sono stati consegnati agli sportivi dell’atletica Osimo e nell’atletica Amatori Osimo, e ancora agli atleti dell’equitazione, del karate (società Karate Department), della ginnastica (sia nell’Asd Ginnastica che nella S. S. D Victoria Osimo ovvero la Tigym), del pattinaggio (Coneroroller). Ha ricevuto un riconoscimento anche Carla Bassi  che con la squadra di Softball nel 2017 é diventata campione d’Italia di A2 e ha anche vinto la coppa Italia sempre di A2. Sono saliti sul palco con un palmares ricco di successi, molti altri sportivi che si sono distinti nei campionati di tennis, volley e scacchi.

(foto servizio Bruno Severini)

-GLI ATLETI PREMIATI-

LUCREZIA ACCORRONI (equitazione)
SARAH AL HALWANI (Taekwondo)
CARLA BASSI (Softball)
ALESSIO TIRAPANI (Volteggio)
RODOLFO GRACIOTTI (alla memoria)
FRANCESCO INGARGIOLA (Fioretto)
GAETANO SCHIMENTI (Atletica FISDIR – 60 mt indoor e 100 mt outdoor)
MARIO FIORI (10 km marcia su strada)
SANDRA GHERGO (getto del peso)
STEFANO STACCHIOTTI (salto in lungo)
SIMONE MONZANI (200 mt indoor)
ALESSIO SCHIAVONI (trampolino elastico)
ALESSIO FIORANI (nuoto)
DIEGO MONTICELLI (supermoto)
AZZURRA ILARI (mezza maratona e corsa campestre)
CARLOTTA BARONTINI (equitazione)
EDOARDO NANETTI (Karate)
BILEL GHARSALLAOUI (Karate)
NIKO NICOLETTI (Karate)
MHAMOUD GHARSALLAOUI (Karate)
SARA GHARSALLAOUI (Karate)
MARCO MICUCCI (Karate)
MARGHERITA MAZZANTINI (Atletica)
ALICE SANTILLI (equitazione)
ALESSIA ANDREANELLI (equitazione)
ILARIA FRANCELLA (equitazione)
LAURA MARSILI (equitazione)
MICHELE PISTOIA (equitazione)
CAMILLA MORBIDONI (pattinaggio)
FEDERICA DE SENSI (pattinaggio)
MATILDE MATTEUCCI (pattinaggio)
FILIPPO ROMAGNOLI (pattinaggio)

L’anno dello sport: il Giro d’Italia e il sogno di realizzare la piscina olimpionica (Video)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X