facebook rss

Colpisce la moglie con un mattarello
davanti ai figli piccoli:
38enne finisce in carcere

FALCONARA - Le manette sono state strette a un operaio originario del Bangladesh che questa mattina ha percosso la donna mentre si trovava in casa. Appena sentite le sirene dei carabinieri in lontananza, l'uomo si è dato alla fuga, venendo poi rintracciato a Collemarino
martedì 13 Marzo 2018 - Ore 16:45
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri della Tenenza con l’arrestato

 

Colpisce più volte la moglie con un mattarello davanti ai figli piccoli e poi tenta la fuga: braccato e arrestato dai carabinieri della Tenenza di Falconara. A finire in manette è stato un 38enne originario del Bangladesh, ora indagato per maltrattamenti in famiglia che, secondo quanto raccontato dalla donna, sarebbero iniziati sette anni fa. L’uomo, manovale al porto di Ancona e censurato, è stato trasferito a Montacuto dopo l’arresto operato questa mattina. Il 38enne, al culmine dell’ennesima lite per futili motivi, ha brandito un mattarello in legno ed ha iniziato a colpire con violenza la donna, procurandole lesioni al capo. La donna, in un primo momento, ha tentato vanamente di rifugiarsi in cucina, ma l’uomo è riuscito a sfondarne la porta e a raggiungerla riuscendo a percuoterla ancora. La feroce aggressione è stata interrotta dal tempestivo intervento dei carabinieri di Falconara, allertati da alcuni passanti che dalla strada avevano udito la donna gridare: al suono delle sirene l’uomo si è dileguato per poi essere trovato poco dopo mentre vagava solitario a Collemarino. La donna, poco più giovane del 38enne, avrebbe subito le angherie del marito da sette anni e soltanto a seguito all’intervento dei carabinieri ha trovato il coraggio di denunciare tutto. Ad assistere alle violenze anche due minori di 5 e 10 anni, atterriti dal comportamento del padre violento. L’uomo rimarrà in cella fino alla convalida dell’arresto davanti al gip.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X