facebook rss

A fuoco una cappa
di un laboratorio analisi ambientali

ANCONA - Le fiamme scatenate da un rifiuto infiammabile a cui i tecnici stavano lavorando. Fuoco domato da alcuni dipendenti e dai pompieri. Il titolare dello stabilimento di via caduti del lavoro: «Non eravamo stati informati della pericolosità del materiale. Nessun danno a persone»
Print Friendly, PDF & Email

Lo stabilimento del centro di assistenza ambientale dove è scoppiato l’incendio questa mattina

 

L’intervento dei vigili del fuoco nel capannone di via Caduti del Lavoro

 

Va a fuoco la cappa dello stabilimento di un laboratorio analisi ambientali in via Caduti del lavoro, fiamme domate dai dipendenti e dai vigili del fuoco. L’incendio è divampato poco fa nell’area dello stabilimento del Centro assistenza ecologica di via Caduti del lavoro, un laboratorio che esegue analisi chimiche, fisiche e microbiologiche ambientali, compresi i rifiuti. È proprio nella zona dell’impianto di trattamento dei rifiuti che è scoppiato l’incendio. «Stavamo lavorando sotto la cappa di aspirazione, come di consueto nel caso di trattamento dei materiali di scarto − spiega il titolare del Cae, Andrea Ascani −, quando il materiale ha preso fuoco, propagando le fiamme anche alla cappa. Purtroppo si trattava di un rifiuto a pericolosità di infiammabilità. Pericolosità che però non ci era stata comunicata».

Pochi istanti ed è scattato subito il piano antincendio aziendale, con l’evacuazione dei dipendenti, alcuni dei quali sono intervenuti con gli estintori in dotazione dello stabilimento, mentre veniva lanciato l’allarme ai vigili del fuoco. «L’utilizzo degli estintori − riprende Ascani − ha permesso di tenere a bada le fiamme in attesa dell’arrivo dei pompieri che sono comunque giunti celermente sul posto».

Ancora in fase di conclusione le operazioni di messa in sicurezza della zona, ma le fiamme sono ormai spente. Nessun pericolo per i lavoratori né per le condizioni dell’aria della zona circostante. Nessun danno allo stabilimento, a parte la particolare cappa sotto la quale alcuni tecnici stavano lavorando il rifiuto.

«Stiamo aspettando l’o dei vigili del fuoco per rientrare, la situazione è sotto controllo», conclude Ascani.

(A. C.)

(foto Giusy Marinelli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X