facebook rss

Asfalto in via Piave:
strade chiuse e viabilità rivoluzionata
fino al termine dei lavori

ANCONA - La manutenzione della strada cittadina per gli ultimi giorni di questa settimana riguarderà i marciapiedi, non sarà dunque necessaria l'interdizione al traffico veicolare. Dalla prossima settimana la via non sarà invece percorribile da auto e bus con effetti anche sulle strade limitrofe
Print Friendly, PDF & Email

I lavori in via Piave, foto di inizio cantiere a settembre

 

Asfaltatura di via Piave, strade chiuse e variazioni alla viabilità. Sulla strada cittadina sono sono partiti questa mattina i lavori di manutenzione e per gli ultimi giorni di questa settimana riguarderanno il parziale ripristino dei cordoli dei marciapiedi. Ancora per qualche giorno, dunque, non sarà necessario chiudere ai veicoli la via dato che le lavorazioni saranno sviluppate nel ciglio stradale e non comporteranno disagi al traffico. Dalla prossima settimana, meteo permettendo, scatta la rivoluzione viabilità per consentire l’operatività del cantiere. L’intervento sarà concentrato, invece, nella carreggiata. Verrà eseguita la fresatura di tutta la superficie stradale e la successiva asfaltatura. 
Per tali operazioni sarà necessario chiudere al traffico veicolare (eccetto mezzi di soccorso, automezzi dei carabinieri, operazioni di carico e scarico del supermercato e, quando la logistica di cantiere lo consente, anche i residenti) nel tratto compreso tra via Giannelli a via Orsi, per i bus è prevista la deviazione in via De Bosis, per poi scendere verso piazza Cavour da viale della Vittoria.

Al fine di consentire il transito dei bus nelle suddette vie si adotteranno dispositivi provvisori (cordoli in gomma gialli sormontabili) atti a dissuadere il parcheggio di veicoli in prossimità degli incroci che, qualora accadesse, potrebbe causare problemi nelle manovre in curva di tali mezzi.
L’intervento inizierà da via Giannelli a salire, due o tre giorni il tratto da via Giannelli a via Orsi sarà interdetto al traffico, successivamente, nel rimanente tratto, il lavoro verrà svolto senza chiudere la strada, ma operando in metà carreggiata per volta, consentendo il transito dei mezzi.
Il lavoro sarà completato con lo snodo via Piave-via Trieste-via De Bosis, in quella occasione si renderà necessario interdire al traffico l’imbocco su via Piave da via Isonzo, per qualche ora, convogliando i mezzi provenienti da via Isonzo monte verso via Rodi. Tale interdizione al traffico avrà una durata di circa 7 ore (da valutare, in base ad uno studio del traffico, se conviene il mattino o il pomeriggio) con probabile ripercussione e disagio della circolazione stradale, ma le dimensioni della carreggiata non consentono alternative migliori. Si escludono lavorazioni notturne per la densità abitativa della zona.
Durante il corso dei lavori si adotteranno alcune lievi variazioni nei sensi di marcia delle via limitrofe, che verranno opportunamente evidenziate mediante l’apposizione di dispositivi di segnaletica orizzontale (gialla) e verticale a carattere provvisionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X